World Bank, Trump nomina il falco David Malpass

Trump vuole “riprendersi” la World Bank e candida Malpass

David Malpass

La Casa Bianca ha ufficialmente nominato David Malpass come candidato alla presidenza della Banca mondiale, un posto tradizionalmente affidato a uno statunitense.

Nella scelta di Malpass - uno degli uomini chiave nelle trattative fra Washington e Pechino - i critici vedono proprio un nuovo 'capitolo' nella guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina che Donald Trump sta giocando.

Gli Usa sono azionisti di maggioranza e per tradizione scelgono il presidente.

Recensione Honda Accord 2016
Per garantire la sicurezza del conducente e dell'auto, la telecamera posteriore è integrata con dei sensori di parcheggio. A seconda dell'intensità della pioggia battente sul parabrezza, i tergicristalli si regoleranno automaticamente.


Il 62enne del Michigan, fedele al repubblicano e suo consigliere economico durante la campagna per le presidenziali, è un alto funzionario del dipartimento del Tesoro.

Fedelissimo del tycoon e veterano delle amministrazioni di Ronald Reagan e George H.W. Bush, Malpass è al momento il sottosegretario al Tesoro per gli affari internazionali. Il board della Banca Mondiale si riunirà dal 7 febbraio per valutare le candidature a sostituire Jim Yong Kim, medico statunitense nato in Corea del Sud, che ha guidato l'istituzione dal luglio 2012 al gennaio scorso.

Latest News