Vieri: "Inter non attrezzata per vincere lo scudetto, su Spalletti…"

Christian Vieri a tutto campo

Christian Vieri a tutto campo

Christian Vieri, ex attaccante di Fiorentina, Atletico Madrid e Inter, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Piatek? Mi piace molto, va in profondità, spacca la linea difensiva avversaria, fa reparto da solo. Non ha paura delle scelte teoricamente impopolari: se c'è un 36enne che merita lo fa giocare; se c'è un 18enne bravo, che magari ha scarsa esperienza in Serie A, lui lo chiama lo stesso.

L'ex bomber ha poi concluso parlando di CR7 e Piatek: "Se un marziano come Ronaldo sceglie te, vuol dire che la Juventus sta facendo le cose nel modo giusto".

Sulla corsa Champions: "E' molto aperta, Juve e Napoli sono irraggiungibili, gli altri due posti credo che se li giocheranno fino in fondo Inter, Milan, Lazio e Roma".

Sanremo, atto terzo: Baglioni accoglie Vanoni e Venditti
Infine un momento serio e commovente: un saluto al padre, che non vede da un pò di anni. Stasera vorrei chiederle veramente scusa per tutto quello che le hanno fatto.


Il merito è anche di Gasperini: "È il miglior allenatore in Europa per i giovani. Credo che in un paio d'anni possa colmare gran parte dell'attuale gap". E comunque è ancora terza. Intanto, il club è tornato in Champions, e secondo me è stato un buonissimo cammino considerato il girone. A questo punto, meno male che non è arrivato Modric, altrimenti chissà cosa si sarebbero inventati...

"Grande affetto per entrambi i miei ex club". Difficile non essere d'accordo con le parole di Vieri, che lui di momenti poco felici, soprattutto in nerazzurro, se ne intende. Mi hanno introdotto nel grande calcio, ho appreso da campioni eccezionali, mi hanno fatto capire cosa servisse concretamente per affermarsi e confermarsi a certi livelli. In una stagione abbiamo vinto Intercontinentale, Supercoppa europea e scudetto. In Nazionale ci devono andare i migliori del momento, e Quagliarella segna più di tutti. L'Atalanta? Hanno un gioco divertente e non mi sorprende che siano in alto in classifica. Finalmente emerge la qualità con Zaniolo, Chiesa e molti altri.

Sulla Nazionale di Mancini: "Mancini ci porterà lontano, ne sono certo".

Latest News