Ubi banca, nel 2018 utile di 302,4 milioni, dividendo di 12 centesimi

Ubi banca, nel 2018 utile di 302,4 milioni, dividendo di 12 centesimi

Ubi banca, nel 2018 utile di 302,4 milioni, dividendo di 12 centesimi

UBI Banca ha chiuso il 2018 con un margine di interesse pari a 1,79 miliardi di euro, in salita dagli 1,63 miliardi del 2017. Il risultato della gestione operativa è stato così pari a 1,07 miliardi di euro, dagli 1,15 dell'esercizio 2017. Il Cet1 fully loaded al 31 dicembre si attesta all'11,34% (11,42% del 30 settembre).

Il titolo si muove in netta controtendenza rispetto al settore bancario italiano: alle 10,30 il titolo cede 2,38% a 2,17 euro, mentre l'indice dei bancari guadagna 0,77%.

L'utile netto contabile si è attestato a 215,1 milioni e si raffronta con un utile netto di 1,6 milioni nel terzo trimestre 2018 e di -11,9 milioni nel quarto trimestre 2017. Il dividendo, se deliberato dai soci nella misura proposta, sarà messo in pagamento con data di stacco e data di pagamento rispettivamente il 20 e 22 maggio 2019.

Francesco Guccini contro il M5S: 'Impreparati, parlano come i testimoni di Geova'
Sì, non è uguale a Weimar, ma un'atmosfera, un certo sentore , un profumo del genere secondo me c'è. Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.


"Il 2018 è stato un anno fondamentale per i nostri territori" sottolinea Marco Franco Nava, Responsabile della Macro Area Territoriale Nord Ovest di UBI Banca "A metà Aprile infatti la sede della nostra MAT si è trasferita a Cuneo e con un incremento del 7% rispetto all'anno scorso, è stato erogato più di un miliardo di euro per sostenere il tessuto economico locale, a favore sia dei nuclei famigliari che delle piccole e medie imprese". Per l'anno in corso sono attesi oneri operativi complessivi in ulteriore contrazione rispetto al 2018 e uno stock di crediti deteriorati in ulteriore importante contrazione rispetto al 2018, "sia grazie all'elevato livello dei recuperi che a seguito di ulteriori cessioni opportunistiche attualmente ancora allo studio". Il dato, il migliore degli ultimi 10 anni, ha lasciato osservare un deciso miglioramento rispetto ai 188,7 milioni dell'esercizio precedente.

L'utile normalizzato, in base al quale viene calcolato il dividendo proponibile, è stimato in crescita nel 2019 rispetto al 2018, "e non include alcun utilizzo di DTA la cui iscrivibilità nel tempo sarà ridefinita alla luce del nuovo Piano Industriale, da completarsi indicativamente entro il 2019" conclude.

Latest News