Conceiçao: "Totti? Non gli sto simpatico perché ho vinto tanti derby"

Finalmente Champions il problema non è solo il Porto è

Conceiçao: "Totti? Non gli sto simpatico perché ho vinto tanti derby"

LA DIFESA - Il tecnico della Roma si è soffermato sull'importanza della solidità difensiva: "Specialmente in queste due gare è fondamentale avere grande solidità". Il Porto p una squadra compatta, tosta, dura, sa quello che vuole.

Per Conceicao, un passato in Italia importante con la maglia della Lazio, è un ritorno speciale sulla carta: "Mi tornano in mente i titoli che ho conquistato con i biancocelesti, ma non provo un sentimento particolare nell'affrontare la Roma".

Anche Pepe, l'esperto difensore centrale tornato in patria nel mercato di gennaio, non sottovaluta la Roma: "Giocheremo per vincere, supereremo le difficoltà e faremo di tutto per strappare un risultato positivo". "Pellegrini ha detto che il Porto non è al livello dei top team europei?"

Ha delle motivazioni speciali ad affrontare la Roma e oggi vuole rispondere a Totti che definì fortunato il sorteggio?

Nino D’Angelo e Livio Cori, caos a Domenica In: pubblico indignato
Prima ha rimproverato ironicamente Livio: " Non devi portarti i corni appresso, ci dobbiamo porta direttamente San Gennaro ". Nel salotto di Mara Venier , Nino e Livio non sono riusciti subito a cantare per alcuni inconvenienti con la base.


"Sono partite differenti, quelle che ho giocato con il Real Madrid e queste. Diciamo che il Porto chiede molto lavoro negli allenamenti e credo che questo sia il segreto".

"Forse non ha dimenticato i titoli che ho vinto qui". A Totti non starò particolarmente simpatico, ho vinto sei volte di fila il derby. Zaniolo è uno dei più importanti per le dinamiche offensive, ha molta qualità e lo teniamo in considerazione come tutti, perchè noi lavoriamo sul collettivo. Ho allenato l'anno scorso Marcano. Non è proprio così, si trova ai livelli più alti al mondo" replica il tecnico al centrocampista giallorosso, prima di liquidare il 7-1 di Fiorentina-Roma in Coppa Italia: "Sono casi isolati e quindi non abbiamo preso ad esempio quella partita. "I giallorossi sono una squadra molto forte e competitiva, sia nelle individualità che nella collettività". Bisogna avere esperienza. La capacità sta anche nel preparare le partite in un certo modo.

LE PAROLE DI PEPE - In conferenza stampa con il tecnico, anche Pepe. La cosa più importante è capire cosa è la squadra, il gruppo. "Dobbiamo essere ambiziosi". Eusebio Di Francesco è consapevole che la partita di domani contro il Porto vale una bella fetta di stagione per la sua Roma.

"Io sono qui per rappresentare il Porto. Kolarov è un professionista come pochi, poi va detto che il tifoso va rispettato e assecondato quando mostra insofferenza". Sento che sto lavorando in maniera positiva. "Vogliono avere sempre il possesso della palla ma noi siamo molto preparati e sappiamo cosa dobbiamo fare per sorprenderli", ha concluso Pepe.

Latest News