L’ultimo attacco contro l’ISIS, in Siria

Siria ultima battaglia contro l’Isis

Siria, i curdi combattono per liberare l’ultimo villaggio in mano all’ISIS

Un fotografo italiano, Gabriele Micalizzi, 34 anni, milanese, sarebbe rimasto ferito in Siria, nella zona di Dayr az Zor, dove centinaia di miliziani dell'Isis asserragliati nell'ultimo bastione si oppongono all'avanzata delle forze filo-Usa, determinate a spazzare via lo Stato islamico dal Paese. A quanto si apprende, il giornalista era impegnato in un servizio con un collega della Cnn per documentare l'offensiva curdo-araba, appoggiata dagli Usa, contro l'ultima roccaforte dell'Isis, in un fazzoletto di terra nella zona al confine con l'Iraq. La palazzina, secondo quanto riportano alcuni media, sarebbe stato attaccato con razzi Rpg: Micalizzi è stato soccorso e portato immediatamente alla base di Omar field per le prime cure. Le fonti aggiungono che Micalizzi è stato ferito "in modo non serio da schegge di un razzo". "Mentre Gabriele aveva deciso di rimanere almeno un'altra settimana, fino alla fine della battaglia", ha raccontato ancora Biloslavo.

Nell'area la coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti e le milizie curdo-siriane stanno combattendo contro l'Isis, per liberare gli ultimi territori occupati.

Mahmood ha vinto il Festival di Sanremo, ma viene attaccato da Salvini
Sulle polemiche dei migranti: "Non mi esprimo, io sono italiano nato da una madre sarda e un padre egiziano, ma sono di Milano ". Sulle reazioni di Ultimo , invece, taglia corto: "Non lo conosco, ma al festival siamo tutti stanchi e sotto stress".


Micalizzi è uno dei più affermati fotoreporter di guerra italiani, noto a livello internazionale per i suoi reportage di guerra. Il 34enne ha inoltre fondato il collettivo di fotografia 'Censura Lab' insieme a Luca Santese e Andrea Rocchelli, ucciso in Ucraina nel 2014.

Latest News