Ancona: è morto Lorenzo Farinelli. Voleva raggiungere l'America per curare un linfoma

Ancona: è morto Lorenzo Farinelli. Voleva raggiungere l'America per curare un linfoma

Ancona: è morto Lorenzo Farinelli. Voleva raggiungere l'America per curare un linfoma

Il 34enene combatteva un linfoma non-Hodgkin a grandi cellule di tipo B, che dopo mesi di terapia si era rivelato essere chemio-resistente e purtroppo non era stati riscontrati più protocolli terapeutici standard che potessero salvargli la vita. Nei primi giorni di febbraio aveva lanciato un appello per raccogliere fondi per andare a curarsi in America, dove viene praticata una terapia sperimentale con buone probabilità di successo. Uno sforzo corale che ha certamente sostenuto Lorenzo e i suoi cari: purtroppo lui non ce l'ha fatta.

Ferite alla testa e al tronco fatali per Sala
Wales Online riferisce che: "Le indagini hanno stabilito che Emiliano Sala è stato identificato da prove di impronte digitali ". Il 28enne calciatore argentino è stato identificato dalle sue impronte digitali .


In appena quattro giorni dal lancio della campagna di crowdfunding a suo favore, #salviamoLo, era stato raggiunto e abbondantemente superato l'obiettivo dei 500mila euro. "Non sarà facile ma non mi arrendo, non è finita finché non è finita" aveva detto. Un male improvviso che "pian pianino" aveva portato il 34enne "a perdere l'autonomia, l'uso delle gambe parzialmente, la capacità di andare in bagno da solo". La somma necessaria per realizzare quel sogno cui si erano aggrappate tutte le sue speranze - 500mila euro - era stata addirittura superata. Sottoporsi alla stessa terapia in Italia, a Milano, avrebbe infatti richiesto più tempo, e di tempo non ce n'era. Ed era scattata una gara di solidarietà e generosità: avevano donato i suoi ex compagni di scuola, associazioni e gruppi, molti suoi concittadini, gli appassionati del Montelago Celtic Festival. Il suo appello era stato condiviso dal sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, dalla campionessa di fioretto Elisa Di Francisca, da Christian De Sica e da politici di ogni colore. "Potete darmi una mano?" La somma raccolta verrà probabilmente destinata alla ricerca. Lorenzo Farinelli si è spento nella sua casa: era stato dimesso dall'ospedale dopo che era stata interrotta la chemioterapia in preparazione del viaggio negli Stati Uniti. "Perché io non voglio morire, voglio vivere, ho fatto delle promesse e voglio mantenerle", chiedeva Lollo con il volto segnato dalla malattia che, diceva, gli aveva preso tutto ciò che aveva, "spazzandolo via".

Latest News