Scuola, Romano su Bussetti: "Parla sulla base di pregiudizi"

Bufera sul ministro Bussetti Più fondi al Sud? No dovete impegnarvi

"Più fondi al Sud? No, dovete impegnarvi": è bufera sul ministro Bussetti

"Punto. Venire in una delle aree più in difficoltà d'Italia a dire - usando il voi - che per ridurre il gap nelle scuole del Sud vi dovete impegnare di più farebbe girare le scatole anche a un asceta".

"Al Sud non ci vogliono fondi". In sostanza, dirgli che no, Ministro, l'impegno non c'entra. "Impegno, lavoro e sacrificio". Insomma, ci troviamo, nuovamente, di fronte alle forme di pregiudizio più stinte, quelle che puzzano di becera discriminazione ai danni dei 'terroni', dei meridionali furbi e spregiudicati. Bussetti ha ricevuto duri attacchi da presidi, docenti e opposizione.

È noto che il riparto per i fondi dell'istruzione hanno visto violate le basilari norme del riequilibrio territoriale e che il 74% dei fondi assegnati per la scuola dell'infanzia, per esempio, sia andato al nord. Forse il Ministro non si è accorto delle migliaia di lavoratori della scuola che oggi si sono spostati dalle regioni del Sud per manifestare contro la legge di bilancio che, come noto, non prevede risorse per il rinnovo del contratto. "Delegittimare chi vi lavora significa screditare ed è inaccettabile".

Ma anche i parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno preso le distanze dalle posizioni di Bussetti.

Sono parole che stanno scatenando un polverone quelle pronunciate dal ministro leghista -originario di Gallarate- che ieri era ospite in un istituto di Afragola. "Si possono dire frasi infelici, ma quando si dicono con quei toni, dovremmo tutti fare autocritica". Che facesse un giro serio e non una passerella politica negli Istituti scolastici del Sud, che prendesse atto delle condizioni strutturali delle nostre scuole, che osservasse con attenzione in che condizioni operano i nostri insegnanti ed in quali strutture vengono ospitati ogni giorno i nostri ragazzi!

Ticinonline - Richard Gere papà a quasi 70 anni
La 36enne avrebbe partorito negli scorsi giorni a New York, secondo le indiscrezioni raccolte dal magazine spagnolo Hola! . E uno scatto social aveva mostrato la coppia che riceveva una benedizione dal Dalai Lama per il bimbo non ancora nato.


L'irritazione della Gilda insegnanti: basta stereotipi insegnati contro Contro il ministro si schiera anche Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, irritato per il ricorso "ai soliti stereotipi e luoghi comuni sul Sud fannullone", mentre Bussetti dovrebbe ricordare che "il 40% degli insegnanti in servizio al Nord proviene dalle regioni meridionali, a dimostrazione che la nostra non è di certo una categoria professionale di nullafacenti". Non c'è il tempo pieno e nemmeno il tempo prolungato, se non in percentuali ridicole. "Siamo noi che dobbiamo fare di più e ogni cosa che faremo non sarà mai abbastanza". E io non lo sono.

Il Sud, ricorda il ministro, "è sempre stato al centro della mia azione".

Ha infine concluso il post rimarcando il suo non disprezzo nei confronti del Sud, perché "i fatti parlano da soli". E i consiglieri M5s della Campania chiedono le scuse del ministro."Il compito dei governi è di rimuovere gli ostacoli che non permettono la crescita e lo sviluppo del Sud e dell'intero Paese". Come ovunque. Ne sono consapevole.

Le brevi, ma significative, dichiarazioni del Ministro dell'Istruzione hanno la stessa radice.

Latest News