EuroCamera intitola studio radiofonico a Megalizzi e Bartosz

Antonio Megalizzi

L'omaggio del parlamento Ue alla memoria di Antonio Megalizzi

Proprio ieri, in occasione della mesta ricorrenza, nella sede di Strasburgo del Parlamento Europeo, gli studi radiofonici sono stati intitolati proprio al ventinovenne cresciuto nel quartiere cittadino di Cristo Re, oltre che al collega polacco Bartosz Orent-Niedzielski, un altro giornalista tra le cinque vittime dell'attacco. Proprio ieri l'emittente Europhonica ha ripreso le proprie trasmissioni. La cerimonia è prevista per lunedì 11 febbraio, verso le 17,30, appena prima dell'avvio della sessione plenaria dell'Assemblea Ue, in programma nella città alsaziana dall'11 al 14 febbraio. "Contate su di noi - ha promesso - nessuno dimenticherà Antonio e Bartek". Lo studio radiofonico 1 dell'Eurocamera è stato intitolato ai due reporter alla presenza di alcuni membri delle famiglie di Antonio e Bartosz. La borsa di ricerca, sarà di durata semestrale per un importo pari a 8.000 euro e riguarderà tematiche relative ai nuovi modelli di giornalismo per comunicare l'Unione Europea e i suoi valori, temi che Antonio proponeva quotidianamente in radio a titolo completamente volontario.

Dybala lascia la Juventus, Calciomercato: qualcosa si è rotto
Alla domanda se c'è una cessione che vorrebbe non aver fatto, Paratici risponde così: "Affettivamente Llorente e Matri". Quando non ha problemi fisici, il croato c'è sempre nell'attacco bianconero. "Non vedo proprio un allenatore migliore".


"Antonio e Bartosz erano parte di noi e il loro progetto, che è ripartito, trasformerà il loro ricordo in una presenza viva di questi due giovani giornalisti, non soltanto dentro il Parlamento, ma anche in quel mondo universitario che loro cercavano di informare su che cos'è l'Europa".

Latest News