Montalbano: la serie televisiva fa più ascolti di Sanremo

Montalbano: la serie televisiva fa più ascolti di Sanremo

Montalbano: la serie televisiva fa più ascolti di Sanremo

Il successo delle storie del commissario di Vigàta, oltre alle prime visioni sempre vincitrici della serata, ha raggiunto, nelle ultime serie, punte di ascolto di ben oltre i 12 milioni di spettatori e il 44% di share, e si è consolidato negli anni anche grazie alle oltre 150 repliche in prima serata che hanno continuato ad ottenere ascolti record anche al sesto o settimo passaggio televisivo.

Nato a Roma nel 1961 (57 anni), Luca Zingaretti è un attore di talento, protagonista della fortunata serie TV Il Commissario Montalbano.

Nel frattempo, però, dalla Sicilia arriva un nuovo caso per Montalbano: l'omicidio di Elena, una sarta molto apprezzata per i suoi modi cordiali. Montalbano lo vedono tutti perché appartiene a tutti, è un dono e un patrimonio comune e di questo Rai Fiction deve ringraziare la creatività inesauribile di Andrea Camilleri che ha alimentato la scrittura di Francesco Bruni, Salvatore De Mola e Leonardo Marini, la cura e la sensibilità produttiva di Carlo Degli Esposti e di Palomar, e la misura della regia di Alberto Sironi. A 'Che Tempo Che Fa' Luca Zingaretti legge l'emozionante lettera di Andrea Camilleri scritta per i 20 anni del commissario Montalbano.

Iran, in piazza per il 40esimo della rivoluzione
Il programma si svolge secondo un cerimoniale ben definito: lancio di palloncini da parte dei manifestanti, mazzi di fiori che piovono dagli elicotteri, cori, atterraggi di paracadutisti, preghiere, discorsi ufficiali e slogan di rito, in particolare "Morte all'America".


Quest'anno cade anche il ventesimo anniversario di Montalbano: era il 6 maggio 1999, infatti, quando le storie del commissariato di Vigata sbarcavano in tv, precisamente su Rai 2. Una foto semplice, un selfie e con poche parole di apprezzamento. Si parte lunedì 11 febbraio con "L'altro capo del filo" e si conclude il 18 febbraio con "Un diario del '43". E anche Salvini sa che i terroristi non vengono con i barconi. Lo stesso Montalbano, in alcune scene, salirà a bordo delle imbarcazioni che portano i migranti sulle coste siciliane.

L'uomo ritroverà un diario risalente alla seconda guerra mondiale (precisamente del 1943) e cercherà di capire se il suo autore abbia davvero messo in atto quanto riportato tra le righe. Complice anche la morte di entrambi i genitori in un incidente stradale, decise di restare negli Stati Uniti e di farsi lì una vita.

Il giorno dopo, un altro novantenne, Angelino Todaro, uno dei più ricchi imprenditori della città, viene trovato morto. Nella fiction, Perracchio interpretava il dottor Pasquano, il medico legale che tante volte ha affiancato Montalbano nelle indagini.

Latest News