Omaggio al celebre V8: Ferrari F8 Tributo

Ferrari nuova vettura video teaser

Omaggio al celebre V8: Ferrari F8 Tributo

Su il sipario su una delle protagoniste annunciate del Salone di Ginevra 2019: ecco la Ferrari F8 Tributo. Adesso quella novità ha un nome e delle forme: si chiama Ferrari F8 Tributo, è l'erede della 488 GTB e monta il motore V8 più potente di sempre per una Rossa non definita serie speciale.

Il motore non ha bisogno di presentazioni: è lo stesso 3,9 litri che è stato premiato, per 3 anni consecutivi (2016, 2017 e 2018) come "Best Engine of the Year", oltre ad essere stato riconosciuto come il miglior motore degli ultimi 20 anni.

Rispetto alla 488 GTB, dalla quale eredita il motore, la F8 Tributo dovrebbe garantire una maggiore sicurezza ad alte velocità oltre che una rinnovata attenzione per il conducente e i passeggeri, che potranno godersi le prestazioni del motore in pratica senza avvertire i disagi e gli effetti collaterali di un'accelerazione da macchina da circuito. Identificato dagli appassionati come simbolo di sportività e di piacere di guida, questo V8 in posizione centrale-posteriore permette di ottenere un bilanciamento ottimale dei pesi per un comportamento sportivo e piacevole.

Mamma record a Como: a 38 anni partorisce 11esimo figlio
Claudia, da 17 anni insieme al marito Diego, intende conservare a lungo il titolo di mamma record della Lombardia. Prima di lei la 38enne Claudia Guffanti aveva dato alla luce altri 10 figli (il primo quando era 22enne).


Il motore della F8 Tributo è il medesimo V8 biturbo 3.9 della Pista e eroga una potenza massima di 720 cv (50 cv in più del modello che sostituisce) a 8.000 giri con 770 Nm di coppia massima a 3.250 giri.

Sostituisce la 488 GTB aumentando performance e qualità di vita a bordo.

L'anteriore è fortemente caratterizzato dall'integrazione del S-Duct, strettamente derivata dalla soluzione che vediamo da circa tre stagioni sulle monoposto di Formula 1. Si tratta di una soluzione già adottata sulla 488 Pista, qui rivista in funzione delle modifiche apportate al nuovo frontale, che contribuisce per il 15% all'aumento di carico aerodinamico globale rispetto alla 488 GTB. L'adozione di nuovi fari LED anteriori orizzontali, più compatti, ha permesso ai tecnici aerodinamici di ricavare nuove prese di raffreddamento freni. Tributo come tributo alla dinastia dei motori V8 Ferrari, non solo delle auto "tradizionali" ma anche della supercar F40 da cui prende ispirazione la trasparenza posteriore in lexan. Le feritoie aiutano a estrarre aria calda dal cofano motore senza influire sull'efficienza dello spoiler soffiato, ulteriormente evoluto per aumentare il carico generato nella parte posteriore dell'auto. La F8 Tributo infatti adotta diverse soluzioni mirate alla gestione della termica motore, come per esempio i radiatori anteriori inclinati verso il posteriore, e le prese dinamiche di aspirazione motore spostate dalla fiancata alla parte laterale dello spoiler. Gli interni, infine, mantengono il classico tema di stile "cockpit", caratteristico delle berlinette 8 cilindri motore centrale-posteriore, ma beneficiano di un aggiornamento stilistico in ogni componente di plancia, pannelli porta e tunnel con un nuovo display passeggero touchscreen a 7 pollici che migliora la soddisfazione sia del guidatore che del passeggero.

Latest News