Visco: "Bankitalia fa il massimo per il bene della comunità"

Bankitalia

Bankitalia

Con tali dichiarazioni il governatore di Banca d'Italia ha risposto a quanto proposto da alcuni esponenti della Lega, fra cui Claudio Borghi, sostenitori dell'idea secondo cui le riserve auree siano pubbliche.

"Ci mancherebbe altro. Non credo che ci devono essere dubbi su cosa si fa in Bankitalia e chi lo fa".

"E non è' vero - ha aggiunto - che si fa tutto a Francoforte, come spesso si dice". Punto. E non è di proprietà di alcune banche private.

Intervenendo a un evento, Ignazio Visco ha spiegato che "l'oro della Banca d'Italia ammonta tra 80 e 90 miliardi a seconda del prezzo, e di questi 85 miliardi sono parte di attività complessive su 900 miliardi, meno del 10%". I trecento milioni di allora ora equivalgono al capitale sociale di Bankitalia in mano ai suoi partecipanti che da 60 sono diventati oltre 120 mentre le quote che danno diritto di voto sono scese al 3% e anche quelle che danno diritto ai dividendi.

Roma, Totti: "La squadra è con Di Francesco"
Io lo difendo non perché sia mio amico, ma perché sono un dirigente della Roma e lui è il mio allenatore. E' chiaro che gli acciacchi rimangano, ma abbiamo una gara così importante che il passato va cancellato .


"Quello che abbiamo visto è che in una economia con una caduta del 9 per cento in 6-7 anni il sistema bancario italiano ha retto. E' pubblica e i suoi dipendenti svolgono un servizio per la collettività con il massimo impegno".

Se mai nel governo ci dovesse essere ancora qualcuno che pensa alle riserve auree di Bankitalia come ad una fonte cui abbeverarsi per abbattere il debito pubblico, dopo il ministro dell'Economia Tria, oggi ci pensa il governatore di Bankitalia a freddare gli entusiasmi: 'l'oro è della Banca d'Italia e non può essere utilizzato come finanziamento monetario per il Tesoro. E se un governo dura 11 mesi c'è un problema - ha avvertito -. Ci sono state crisi di banche e fallimenti, ma è stato un effetto nettamente inferiore rispetto agli altri Paesi europei.

Visco ha messo il punto sulla difficoltà di "gestire le crisi" con le nuove regole UE e contemporaneamente sulla "capacità di reggere alle crisi" del sistema bancario italiano.

Latest News