Albano Carrisi, l’Ucraina lo inserisce nella ‘lista nera’: "È minaccia alla…"

Il ministero della Cultura ucraino ha inserito Al Bano nella lista degli individui che considera una minaccia alla sicurezza nazionale. L'elenco è continuamente aggiornato sulla base delle richieste del Consiglio di Sicurezza e Difesa nazionale dell'Ucraina, dei servizi di intelligence e del Consiglio della Tv e Radio nazionali.

Nella black list ci sono ora 147 persone, tra cui Michele Placido e Gerard Depardieu, l'attore francese grande amico di Putin al punto che ha anche ricevuto la cittadinanza russa. Lo riferisce l'agenzia Interfax. E il cantante pugliese si era anche speso per la politica estera di Putin: "Io sono stato in Urss, la Russia di oggi è diversissima, il cambiamento si vede. Inutili e dannose. Putin è un uomo che ha cambiato in meglio il Paese, poi se vuoi mantenere il potere ogni tanto devi usare il pugno di ferro in un guanto di velluto". Mai fatto neanche un apprezzamento.

Tav, è scontro. M5S: "La crisi è aperta". Salvini: "Col buonsenso risolviamo"
Infine ha ricordato una piaga del sistema-Italia, la burocrazia: "E poi c'è un tema importante, la semplificazione. In alcune periferie del Nord ci sono tassi di disoccupazione giovanile come al Sud".


"Io una minaccia per la sicurezza dell'Ucraina?". Come è noto da anni ci sono forti tensioni tra Russia e Ucraina soprattutto dopo il referendum della popolazione della Crimea che ha deciso di staccarsi dal controllo di Kiev. Appresa la notizia, l'artista di Cellino San Marco afferma: "Mai fatto politica, ma se Putin è bravo lo dico". È inaccettabile che proprio io che canto da sempre la pace ora venga trattato come un terrorista.

"Anni fa mi succese qualcosa del genere con l'Azerbaijan: Avevo cantato in una città armena senza sapere del vecchio conflitto tra i due paesi, ma non avevo cantato contro l'Azerbaijan, avevo solo cantato in Armenia". E Riguardo ai viaggi in Russia ci vado perché mi chiamano per cantare, come è normale', ha dichiarato Al Bano.

Latest News