"Albano minaccia alla sicurezza nazionale", l'Ucraina "mette al bando" il cantante

Al Bano nella lista nera dell’Ucraina “È una minaccia”

Al Bano in lista nera in Ucraina: "Mi aspetto delle scuse"

"Certo questo titolo mi mancava", prova a sdrammatizzare Al Bano dopo essere stato inserito nella lista nera dell'Ucraina, considerato una minaccia alla sicurezza nazionale. La lista nera è compilata e aggiornata dal ministero della Cultura in base alle richieste del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale dell'Ucraina, dei servizi di sicurezza ucraini e del Consiglio della tivù e radio nazionali.

Sono 147 gli artisti inseriti in questa lista sin dal 2015. Lo riferisce l'agenzia Interfax.

Jennifer Lopez, quarto sì: quando il matrimonio è un vizio!
Lo con indosso l'anello di fidanzamento , che ha incastonato un enorme diamante, e con la frase "Ha detto sì". L'ex campione di baseball ha postato sul social la foto di lui che tiene la mano di J.


Negli anni Ottanta Al Bano e Romina Power erano famosi anche in Unione Sovietica e continuano ancora oggi ad esibirsi in Russia, considerata dall'Ucraina un paese occupante. Centinaia anche i fan accorsi dal Trentino. Quanto alle sanzioni contro Mosca per il suo ruolo nella crisi ucraina, Al Bano le ritiene "inutili e dannose": "non bisogna darsi la zappa sui piedi, altrimenti se ne vanno via le dita. Non ho mai fatto politica". È inaccettabile che proprio io che canto da sempre la pace ora venga trattato come un terrorista. Non ha mai detenuto armi, nemmeno quelle mentali. "Chiamerò subito l'ambasciatore e quindi il ministero della Cultura ucraina". "A me sembra una pazzia totale", ha aggiunto il cantante. "Quando l'ho saputo questa mattina ho pensato a uno scherzo, o a uno scambio di persona". Infine, rivela di sentirsi un uomo di pace e non di guerra. Ho tanti fan in Ucraina, ci ho cantato due volte, voglio bene a quel popolo e non mi va giù che il governo mi abbia bollato come minaccia per la sicurezza nazionale. "Ricordiamo più di dodici mila morti ucraini in Donbas, causati dalla seconda fase di aggressione russa dopo la Crimea".

"Dicono che tutto dipenda dal mio apprezzamento per Putin e per la Russia? - ha spiegato il cantante di Cellino San marco - Ma se mi fanno una domanda avrò il mio diritto di rispondere come la penso".

Latest News