Etiopia, incidente aereo: Singapore blocca tutti i Boeing 737 Max

Bloccati i voli dei Boeing 737 Max

Il bando dei Boeing 737 tra ritardi e scaricabarile all'italiana

Il Boeing 737 Max resta idoneo al volo.

A fine gennaio, circa un quinto dei 737 Max 8 in consegna erano per la Cina. Boeing 737 MAX sono usati da Air China, China Eastern Airlines e China Southern Airlines. Si stima che le sue vendite producano ricavi annui pari a 30 miliardi di dollari, secondo le analisi di Bloomberg. Sospesi anche i voli dei 10 velivoli Boeing 737 Max 8 della Lion Air, la più grande compagnia aerea privata indonesiana.

A ottobre dello scorso anno il volo 360 di Lion Air è precipitato poco dopo il decollo a Giacarta, in Indonesia.

Una risposta tardiva quella di Boeing che ha annunciato l'aggiornamento del software dei suoi 737 Max nel giro di non precisate settimane.

La scelta di Fabrizio Corona, cosa vuole fare il re del gossip?
Non si poteva riproporre lo stesso format che già sfrutta al pomeriggio e nel contenitore domenicale. Corona non sarà l'unico personaggio famoso presente in studio dalla D'Urso .


Due incidenti in pochi mesi che hanno fatto scattare l'allarme anche se è ancora molto presto per trarre delle conclusioni.

"Si tratta di una sospensione temporanea mentre attendiamo ulteriori informazioni per esaminare i rischi per la sicurezza delle operazioni continue del Boeing 737 MAX", ha dichiarato al "Sydney Morning Herald" l'amministratore delegato dell'Autorità per la sicurezza dell'aviazione civile australiana e direttore della sicurezza aerea, Shane Carmody. I due motori, per esempio, sono stati spostati più avanti e in alto sotto le ali.

L'inversione di rotta è già valida in Uk, tanto che il volo Tk1997 di Turkish Airlines diretto a Londra da Istanbul proprio in queste ore sta tornando indietro in Turchia visto che gli sarà negato l'atterraggio. La segue la Southwest Airlines, la compagnia aerea con il maggior numero di Boeing 737 Max, (34), arrivata a -1,45%. L'annuncio del gruppo è stato dato dopo che la Federal Aviation Administration statunitense si era detta intenzionata a chiedere entro aprile alcuni cambiamenti riguardanti l'aereo. La scorretta impostazione dell'assetto poteva causare un'improvvisa perdita di quota, complice lo stallo, con il rischio di un impatto al suolo. In particolare si pensa che questo programma sia andato in errore portando l'aereo in picchiata fino a schiantarsi dopo aver misurato erroneamente dati relativi all'angolo di attacco dell'ala, quello acuto generato dalla direzione del vento e dal segmento immaginario che attraversa la sezione di quest'ultima. La decisione sulle linee aeree etiopi annunciata questa mattina è una "precauzione di sicurezza in più", precisa in un comunicato Ethiopian Airlines. Singapore e l'Australia hanno chiuso i loro cieli a tutti i velivoli dello stesso tipo. Anche l'indiana Jet Airways ha deciso di fermare i voli dei suoi cinque Boeing 737 Max. Il pilota, già in volo, aveva segnalato "difficoltà" e chiesto di rientrare nell'aeroporto di partenza, ma non è riuscito a tornare. Dal modo in cui l'aereo è precipitato si può comunque ipotizzare che l'incidente sia avvenuto a velocità sostenuta, senza che i piloti riuscissero a provare un atterraggio di emergenza. L'azienda ha quindi installato dei sensori che rilevano tale situazione e un sistema di controllo, chiamato MCAS, che riporta automaticamente il muso dell'aereo nella posizione corretta. "Non servono piloti ormai, ma informatici del Mit", ha scritto, sottolineando che "la complessità crea pericoli" e che "spesso ciò che è vecchio e semplice è migliore".

Latest News