Rita Pavone su Greta Thunberg: sembra un personaggio da film horror

Rita Pavone

Rita Pavone su Twitter: "Greta sembra un personaggio da film horror"

Si scusa così Rita Pavone, dopo la polemica scatenata sui social da un suo tweet su Greta Thunberg, l'attivista sedicenne svedese che ha dato il via al movimento che ha portato allo sciopero per il clima in tutto il mondo.

Il tweet della Pavone è diventato subito virale, tanto che l'hashtag #RitaPavone è entrato nei top trend italiani di Twitter assieme a quello della protagonista del post, Greta. Non direi mai una cosa cosi' e trovo cattivo e orrendo che la gente aspetti un qualsiasi errore che tu fai nella vita per azzannarti come se fossero lupi. Diceva Dio che colui che non ha mai sbagliato scagli la prima pietra.

Captain Marvel: una clip in italiano e l’evoluzione fumettistica dell’eroina
Mentre infuria una guerra galattica tra due razze aliene che raggiunge la Terra, la Danvers e un piccolo gruppo di suoi alleati si ritrovano al centro della tempesta.


Poi arriva la twittatrice sovranista e xenofoba di nome Rita Pavone con considerazioni al limite dell'insulto: "Quella "bimba" con le treccine che lotta per il cambio climatico mi mette a disagio". L'attacco, peraltro, è contro una ragazzina che ha raccontato di avere la sindrome di Asperger, un disturbo dello spettro autistico, e un "mutismo selettivo: in pratica parlo solo quando ritengo sia necessario". Ma oggi Pavone non ci sta a finire nella gogna mediatica: "Sono una persona perbene, non sono una carogna" (LE MANIFESTAZIONI FRIDAYS FOR FUTURE DEL 15 MARZO). Ho solo detto che mi ricordava un personaggio e ho messo la foto del film dove c'è questa ragazzina che le assomiglia. Mi dispiace, chiedo scusa, non sapevo avesse un problema e non intendevo offendere. Ma Rita Pavone - e molti altri come lei - preferisce sghignazzare invece che ascoltare, ed è strano per una donna di spettacolo come lei che ha portato sullo schermo il personaggio memorabile di un libro, quel Gianburrasca che fa dell'anticonformismo e della voglia di spezzare le regole, la sua ragion d'essere. Perché sono incappata in un gravissimo errore di cui chiedo venia.

Tanto che tre parlamentari norvegesi in segno di riconoscimento per il suo impegno contro la crisi climatica e il riscaldamento globale l'hanno proposta per il premio Nobel.

Latest News