F1: Binotto "il potenziale è superiore, oggi non sfruttato"

LAT Images

LAT Images

"Senza nasconderci troppo questo è stato un weekend difficile - le parole di "Seb" - Non è il risultato che volevamo e non è lo stato di forma che avevamo qualche settimana fa nei test. Ci sono stati un paio di problemi che hanno determinato queste difficoltà, dobbiamo capire come risolverli e migliorare velocemente perché il prossimo weekend arriva in fretta".

Mattia Binotto interviene dopo il Gran Premio d'Australia che è risultato molto più complicato del previsto per la Scuderia Ferrari.

Ferrari non pervenuta. La Rossa ha completamente mancato il bersaglio, non centrando il podio e rimediando un distacco pesantissimo: il tedesco Sebastian Vettel e il monegasco Charles Leclerc sono giunti quarto e quinto a quasi un minuto dal leader. Tutti aspetti che all'Albert Park non si sono visti. Il monegasco, però, ha giocato la carta del sì signore, e non poteva essere altrimenti, accodandosi al suo capitano su ordine dei box.

La realtà sta, come sempre nel mezzo. Molti fattori non ci hanno favorito e noi non abbiamo trovato un bilanciamento della vettura adeguato.

Gp Australia: Bottas, mia miglior gara
Contento Max Verstappen che ha consentito alla Honda di tornare sul podio della Formula 1 dopo diversi anni di digiuno. Seconda fila con la Ferrari di Sebastian Vettel (1'21 " 190) davanti alla Red Bull di Max Verstappen (1'21 " 320).


"Questo macchina ha un potenziale ben superiore e qui non siamo riusciti a sfruttarlo". Distacchi da competizione ciclistica per il Cavallino Rampante che mai ha trovato "il colpo di pedale" giusto, prendendo in prestito un termine caro agli appassionati di ciclismo. "Non ci giocavamo la vittoria e l'unico scopo che avevamo era di portare a casa dei punti importanti".

Leclerc preso atto di ciò ha compreso ed attuato quanto detto.

Dall'altro lato del box, quello dei campioni del mondo, forse neanche loro si sarebbero aspettati una prestazione del genere, più da parte di Bottas che di un Hamilton, si dice danneggiato da problemi con il fondo, rimasto tra gli umani, al contrario del finlandese barbuto.

Inutile negarlo, è stato un duro colpo per la Ferrari il primo GP del Mondiale 2019 di F1 a Melbourne (Australia).

Latest News