Cartoni pizza, il ministero della Salute indaga: quelli prodotti all'estero sono velenosi

Bisfenolo nei cartoni delle pizze

Cartoni pizza, il ministero della Salute indaga: quelli prodotti all'estero sono velenosi

La denuncia era arrivata da analisi condotte dalla rivista specializzata "Il salvagente", che ha effettuato i test sul alcuni cartoni: dalle analisi su tre campioni è emerso che i due casi il bisfenolo migrava, a causa del calore, dal contenitore alla pizza che poi viene ingerita. I cartoni, se prodotti e acquistati all'estero, magari perché hanno un costo inferiore, potrebbero dunque essere nocivi per le "nostre pizze" e la nostra salute.

Riccardo Quintili, direttore de Il Salvagente spiega a Il fatto quotidiano che la contaminazione viene scatenata dall'alta temperatura nella scatola (fino a 60°/65°) in cui si mescolano gli acidi del pomodoro e i grassi della mozzarella ed è proporzionale al tempo in cui la pizza resta all'interno del contenitore. Le interferenze endocrine di questo composto sintetico, utilizzato nella produzione della plastica, sono alla base di possibili anomalie riproduttive, cancro a seno e prostata, diabete e malattie cardiache.

È quanto abbiamo scoperto analizzando tre contenitori in cartone per la pizza, quelli - per intenderci - destinati a ospitare l'alimento più amato dagli italiani quando è destinato all'asporto.

Non è la prima volta che sale l'allerta sui rischi dell'utilizzo dei cartoni della pizza. E sono i comunissimi cartoni per la pizza ad essere presi di mira, più di ogni altro imballaggio.

Il bisfenolo A (BPA), un noto interferente endocrino.

Garuda cancella ordine per il B737 Max 8
L'azienda statunitense inserirà una spia luminosa nei 737 Max che si costruiranno in futuro, e la installerà negli aerei esistenti.


Come possiamo difenderci? E' semplice! Tuttavia per controllare che il cartone sia effettivamente fatto di cellulosa al 100% sulla scatola sono presenti i simboli di forchette e bicchieri. Se ne stanno occupando alla Commissione europea.

La sostanza indiziata sarebbe il Bisfenolo, che agirebbe sullo sviluppo ormonale, andando ad influire sulla fertilità.

La sostanza è da tempo sotto la lente d'ingrandimento dell'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, ed è vietata da anni in molti contenitori alimentari come ad esempio i biberon. Che ora è finita nella lista nera dell'Echa che, appunto, prevede l'eliminazione dal mercato. Assicurandoci che i cartoni in cui è riposta la nostra pizza siano effettivamente made in Italy.

Nelle conclusioni dello studio, come mette in evidenza il "Corriere della Sera", si precisa che la concentrazione di sostanza tossica è superiore a quella stabilita per i contenitori in plastica. E che servano leggi e controlli per evitare di cominciare a guardare con sospetto anche il pizzaiolo di fiducia.

Latest News