Backup Day, il 65% degli utenti del Mondo ha perso dei dati

Immortal Files per Mac

Backup Day, il 65% degli utenti del Mondo ha perso dei dati

Il 31 marzo è il World Backup Day, giornata mondiale dedicata all'informazione e l'approfondimento delle tecniche di backup. Il ransomware, ad esempio, è un vero e proprio sequestro dei dati, anche se virtuale: gli hacker infettano computer e smartphone, ne bloccano l'accesso o criptano i contenuti che vi sono memorizzati, lasciando i dispositivi nelle mani dei proprietari ma rendendoli di fatto inservibili. Ma la consapevolezza degli utenti sta aumentando: è ormai il 92,7% delle persone che esegue abitualmente il backup dei propri computer. Teoricamente, il backup dovrebbe essere effettuato periodicamente in base al device di nostro interesse: una volta al giorno per i cellulari, visto che è il dispositivo elettronico che utilizziamo più spesso; settimanalmente per il PC; ogni quindici giorni per i tablet.

Ti chiedi ancora perché bisogna fare il backup?

Per non parlare, poi, di attacchi hacker o infezioni malware.

Mahmood si comporta male e litiga col fidanzato: ecco il motivo VIDEO
Osservando gli scatti pubblicati sul settimanale, sembra che subito dopo il Marcuzzi sia scoppiato a piangere in mezzo alla strada.


I backup, comprensivi anche di immagine specchio del proprio sistema, vanno protetti, sia quelli fisici che quelli online, con password complesse, univoche per ogni salvataggio, magari affidate ad appositi software di gestione (come LastPass), prevedendo - nel contempo - delle strategie di "Disaster Recovery", nel caso un evento straordinario avesse mandato in crash un servizio, ed occorresse ripristinarlo in breve tempo, onde non interromperne l'erogazione. Si calcola, infatti, che nel 2023 la spesa mondiale per cercare di recuperare e ripristinare dati andati perduti ammonterà a ben 2.500 miliardi di dollari. Solo il 15% eseguirebbe un backup ad occhi chiusi.

Che il backup sia una delle operazioni più importanti da fare, con regolarità e costanza, è cosa risaputa. Per questi motivi - e decine d'altri - è sempre conveniente fare backup dati e backup foto. Esistono molti software che fanno il backup automatico del dispositivo. La tecnologia quindi ricopre un ruolo fondamentale e il cloud consente di creare infrastrutture scalabili nelle quali archiviare i dati, ma proteggerli, gestirli e utilizzarli in modo corretto è ancora complicato, ma sarà necessario porvi rimedio al più presto. Se state lavorando ad un progetto importante o semplicemente avete appena finito di riordinare le foto delle vostre vacanze, il miglior momento per effettuare un backup resta sempre oggi. Queste due diverse funzionalità (la sincronizzazione e il backup) possono essere attivate cercando nelle impostazioni del proprio smartphone le voci "Backup" e "Account".

Oltre al backup locale su memorie esterne, l'ideale sarebbe realizzare uno dei 3 backup su piattaforme cloud online, come ad esempio Dropbox, Drive, iCloud, che non sono vincolate ad un singolo dispositivo e permettono di recuperare i dati anche da remoto. E nel caso lo dimenticaste, c'è il World backup day a ricordarvelo.

Latest News