L'Italia si colora di blu per la giornata della consapevolezza sull'autismo

L'Italia si colora di blu per la giornata della consapevolezza sull'autismo

L'Italia si colora di blu per la giornata della consapevolezza sull'autismo

Oggi 2 aprile si celebra la "Giornata mondiale della consapevolezza dell'autismo", indetta dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite il 18 dicembre 2007. In tutto il mondo i monumenti si coloreranno di blu, a Siena succederà nella cappella di Piazza del Campo, oltre a tante altre iniziative che sono state programmate nei prossimi giorni. Sarà di 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile e di 5 e 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

Simbolo cromatico di questa giornata il colore blu, che apparirà sui più importanti monumenti italiani. "È un modo per testimoniare la propria vicinanza ai pazienti e alle famiglie e, al contempo, per sensibilizzare la cittadinanza su una patologia complessa come l'autismo che si manifesta in età infantile".

Istat: a febbraio risale il tasso di disoccupazione, è al 10,7%
Le persone in cerca di occupazione aumentano dell'1,2 per cento (+34mila), risultando pari a 2 milioni 771 mila . Il calo inoltre si concentra sulle classi dèetà che vanno dai 25 ai 34 (-16 mila) e tra gli over50 (-29mila).


"Sono convinto - afferma - che uno dei cardini del benessere sociale sia il diritto ad una assistenza che si occupi a 360 gradi della vita delle persone che ne hanno bisogno. Le Istituzioni, Regione Liguria in primis, e tutti i soggetti dell'associazionismo - conclude - devono lavorare insieme per accompagnare con efficacia le persone affette da autismo e i loro familiari in un percorso che coinvolga tutte le età della vita dell'individuo".

Secondo l'Osservatorio Nazionale Autismo, che fa capo all'Istituto Superiore di Sanità, si stima che in Italia l'Autismo colpisca 1 bambino ogni 77 e appare in progressivo aumento per l'intreccio di diversi elementi: l'aumentata consapevolezza della popolazione, il cambiamento dei criteri diagnostici, l'introduzione di strategie di screening e individuazione precoce che consentono la diagnosi anche di disturbi lievi che in passato non erano individuati.

Latest News