Di Maio, flat tax aiuti ceto medio - Ultima Ora

M5S Di Maio

Luigi Di Maio

"Al ministro Tria", invece, "non direi mai di 'stare sereno' ma di 'stare tranquillo', perché purtroppo in passato questo termine.".

"Le polemiche locali ci interessano poco - dice a proposito delle critiche mosse negli ultimi giorni dal M5s - Noi stiamo preparando una nuova Europa". Abbiamo valutato i costi e i benefici e una riduzione fiscale porta sicuramente più benefici che costi. Quando il mio amico Luigi Di Maio va a Parigi a incontrare qualcuno che può mettere in difficoltà il governo italiano io non commento, tengo per me le mie riserve perché abbiamo tanto da fare al governo. D'altronde è stata la Lega a dire che costa 12 miliardi. "Matteo Salvini - aggiunge solenne - è quello che ha più paura". "E come noi rispettiamo e approviamo quello che c'è nel contratto e che magari non è nel Dna della Lega, e penso al reddito di cittadinanza, altrettanto rispetto sul tema fiscale lo pretendiamo dagli altri", ha detto Salvini dal Vinitaly.

Mick Jagger operato al cuore intervento riuscito, ora ha bisogno di recuperare
Ora l'artista 75enne è monitorato per prevenire eventuali complicazioni che potrebbero derivare dall'operazione. L'operazione per la rockstar è andata bene.


"L'idea rivoluzionaria della flat tax è che è unica, piatta e uguale". Chi ha iniziato a spingere sulla castrazione chimica è stata la Lega, chi parla di leva obbligatoria è la Lega, chi presenta una legge per la libera circolazione delle armi è la Lega. Ribadiamo: "noi siamo sempre stati leali al contratto, chi lo è stato meno è la Lega", è la replica dei Cinque Stelle a Salvini. "E potremmo andare avanti per molto", ricorda il M5S. Salvini rilancia la sua ferma volontà di "cambiare l'Europa" con Marine Le Pen e gli altri leader della destra. Stavolta a far salire la tensione tra gli alleati di Governo, che nel corso dei mesi non si sono risparmiati a vicenda più di qualche stilettata al veleno, tocca alla Flat Tax, da molti ribattezzata della discordia.

Conte: un pilastro da completare. Punto centrale del programma sarà la difesa dei confini dell'Unione Europea: "Dobbiamo rafforzare i confini esterni e interni dell'Unione - dichiara Olli Kotro, del Finns Party finlandese - Schengen ha fallito e ha permesso ai migranti di abusare del nostro sistema". Il premier Giuseppe Conte assicura che oggi ne parlerà con i leader dei due partiti, e che domani "tutte le questioni" saranno esaminate in Consiglio dei ministri per deliberare le linee guida che ispireranno la prossima manovra, e comunque "nel rispetto dei conti". Ed ecco il richiamo alla pagina 19 del contratto di governo dove la parola "progressività" sta proprio ad indicare il fatto che la riforma non deve essere fatta per premiare i ricchi.

Latest News