FABRIZIO MORO: esce il decimo disco di inediti

Scheda artista

Scheda artista

Fabrizio Moro è un uomo dalle spalle larghe e non ha certo problemi a dire come se l'è fatte e se le stia tuttora facendo: vita da periferia romana, alcol e droga tra i 18 e i 27 anni, poi la paura di morire, un disturbo ipocondriaco, la grande cura esistenziale della musica, i sogni rock - Doors, U2 "e soprattutto Race Against The Machine" - e oggi un'abilità da cantautore che si colora di tante influenze in questo nuovo album "Figli di nessuno" (Sony) in uscita il 12 aprile. Undici tracce in cui Fabrizio Moro non abbandona il linguaggio schietto, diretto e senza filtri che lo contraddistingue, unito all'idea di riscatto e autodeterminazione. Ad esempio, "Io non ho visto il mondo.ma ho imparato a viaggiare lo stesso" sono versi del brano "Per me", mentre "Ti vedo stanco, ti vedo silenzioso e spento. debole. come un filo d'erba che attraversa il vento" sono alcune frasi della canzone "Filo d'erba". La fede, aggiunge, "mi ha sempre salvato". Nella title track del disco cito i 'pezzi di fango': sono un tipo, non una figura precisa. "La strada del successo, diciamo così, l'ho presa dalla Cina".

Un album rabbioso, sincero, un po' rivoluzionario, "ma anche benedetto".

Roma, Zaniolo resta a piedi: rubata nella notte l?auto della mamma
A scoprire il furto la stessa Francesca Costa che come ogni mattina era scesa sotto casa a prendere la macchina per accompagnare il figlio agli allenamenti a Trigoria.


L'album è stato anticipato dal singolo "HO BISOGNO DI CREDERE", attualmente in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali(https://SMI.lnk.to/HoBisognoDiCredere). "Nei momenti di pressione mi affido molto a Dio". E' un disco incazzato perche' c'e' l'anima del marciapiede che mi porto sempre dietro, anche a 44 anni. A ottobre 4 appuntamenti live nei palasport: 12 ottobre al Pal'Art Hotel di ACIREALE (CT), 18 e 19 ottobre al Palazzo Dello Sport di ROMA, 26 ottobre al Mediolanum Forum di MILANO.

Latest News