Formula 1, Hamilton: "Ferrari non spaventa". Leclerc sogna il titolo

Charles Leclerc il dettaglio identico a Michael Schumacher perché il pilota della Ferrari è un predestinato

Ferrari, Vettel: "Se fortuna ci assiste in Cina può essere la volta buona"

Un inizio di campionato che ha regalato delle certezze ai tifosi Ferrari ed anche a chi scrive; è infatti dall'estate 2018 che in molti invocavano l'ingaggio di un giovane a Maranello; il Monegasco era ovviamente il destinatario principale di tale scelta e come da copione è arrivato il suo inserimento in squadra. Anche se, com'è ovvio che sia, gli occhi sono tutti puntati sulla sua ex scuderia. Se nella sessione del mattino il più rapido era stato Sebastian Vettel con la rossa, in quella del pomeriggio è stato Valtteri Bottas a mettersi davanti al gruppo.

L'accoglienza riservata dai tifosi cinesi a Sebastian Vettel, in occasione del suo atterraggio a Shanghai, dove questo weekend il pilota della Ferrari correrà il Gran Premio di Cina, non ha risparmiato i momenti divertenti.

Levante, Curia nega concerto piazza Duomo a Lecce: canzoni irriverenti
La decisione di negarle lo spazio "è stata deliberata solo lo scorso primo aprile, quando la commissione si è riunita decidendo di non accogliere la richiesta".


La prima vittoria in Formula 1 è speciale per ogni pilota, ma per Charles Leclerc sarà ancora più speciale se trionferà in Cina questo fine settimana nel millesimo GP della storia della Formula 1 e dopo la delusione del Bahrain. Non so. Al momento vedo che dovrò lottare contro due piloti, dovrò concentrarmi e dare il massimo perché entrambi sono molto veloci.

Da punto di vista delle performance siamo andati meglio in Bahrain rispetto all'Australia, dal punto di vista dell'affidabilità però no. Se riusciamo a mettere insieme le due cose la situazione diventerebbe buona: è questo il nostro obiettivo - ha ammesso il tedesco nella consueta conferenza stampa -. "Credo che sara' una battaglia molto ravvicinata, la velocita' sara' importante trovarla ovunque". Se la dovrebbe cavare con una reprimenda, ma l'anno scorso in Brasile durante le qualifiche ci fu un episodio simile e quindi deve stare più attento. C'è più di un rettilineo, ma ci sono anche alcune curve, per cui dobbiamo andare bene in tutti i settori. "Non so cosa accadra' ma spero che ci sara' tanto rosso e giallo sul podio", chiude il tedesco. Anche con la macchina mi sento a mio agio, ma non come vorrei io.

Latest News