Juventus, Allegri cambia tutto: "Tanti a casa, non festeggeremo"

Ajax-Juventus le pagelle sistema tutto Ronaldo Rugani lottatore

Dybala, il dodicesimo uomo

Manca solo un punticino per l'ottavo scudetto della Juve, il quinto di Allegri e il primo di CR7. Ad Amsterdam abbiamo fatto una buona partita, ma credo si potesse fare qualcosa di più. Domani potrebbe essere una giornata straordinaria.

L'edizione odierna del Corriere della Sera parla delle parole di Max Allegri dopo la partita di Champions League, titolando: "La furbata di Max per seminare nervosismo nell'Ajax", nell'articolo poi si aggiunge: "Non se la prendono più di tanto gli olandesi, anche perché la pagina della "malizia" nel loro vocabolario calcistico non esiste".

Non sarà della partita Douglas Costa, ma ci sarà il ritorno del colombiano: "Domani non so neanche se verrà a Ferrara - rivela Allegri - perché finita la partita ha avuto un dolore al polpaccio".

AJAX E RUGANI - "Il risultato di Amsterdam è un passo importante". La Juve ha fatto una bella partita e Rugani è stato all'altezza come lo era stato in conferezna il giorno prima, perché non era facile. C'erano momenti in cui Rugani doveva giocare per forza, quando c'era Benatia doveva giocare Rugani, poi quando lo faccio giocare nei quarti di Champions scopro questo scetticismo: o è nero o è bianco, se uno è buono è buono, altrimenti non è buono. La Juve negli undici in campo aveva Rugani, Bentancur, Cancelo e Bernardeschi, più Kean in panchina. "Giocare un quarto di finale con giocatori che viaggiano tra i 22 e i 24 è un bel risultato, perché vuol dire aver programmato un futuro importante".

Formula 1, Hamilton: "Ferrari non spaventa". Leclerc sogna il titolo
Al momento vedo che dovrò lottare contro due piloti, dovrò concentrarmi e dare il massimo perché entrambi sono molto veloci. Anche se, com'è ovvio che sia, gli occhi sono tutti puntati sulla sua ex scuderia.


Con Coccolo in campo riposa Bonucci? Ha qualche problema? "No, nessun problema ma ha bisogno di riposare".

Convocherà tutti visto che c'è la possibilità concreta di vincere lo scudetto? "E' una cosa molto bella - ha aggiunto - far parte di una società che vince otto scudetti consecutivi".

"Domani non è a disposizione". "È un giocatore importante nello spogliatoio". Non ha bisogno del mio aiuto, è un ragazzo intelligente. Sarà bello se i ragazzi domani mi regaleranno il quinto scudetto da allenatore della Juventus. Faceva meglio a lasciarci la gamba... Credo che possa far parte di uno staff in cui possa aiutare la crescita dei difensori. Qualcuno resterà a casa. Nel calcio serve anche quello, altrimenti si farebbe un altro sport.

Da oggi 90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.

Latest News