Elkann a Montezemolo: in Ferrari non si sta per vanagloria

Camilleri LaPresse

Ferrari, Montezemolo massacra John Elkann: "Non ha esperienza e non ha mai gestito un'azienda"

Botta e risposta a distanza tra il presidente della casa di Maranello, John Elkann, e l'ex presidente di Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, che in una recente intervista. lo aveva criticato per aver scelto Binotto come team principal. "L'ho vissuto in prima persona da quando sono presidente".

Dentro la Ferrari potrebbe scoppiare presto un putiferio se i vertici della scuderia non sapranno gestire la coppia Leclerc-Vettel, con il giovanissimo monegasco che scalpita per scalzare il compagno di squadra. Al contrario: "farne parte significa pensare innanzitutto a quello che ciascuno può dare alla Ferrari, lavorando con umiltà, motivazione e passione".

Eto'o: "Io all'Inter l'affare più vantaggioso della storia del calcio"
Poi il mio avvocato mi disse che ero stato messo sul mercato proprio per volontà di Guardiola . Quella era la mia era: io facevo vincere il Barcellona . 'Davvero? Sì, davvero'.


Elkann ricorda Marchionne e ringrazia il suo successore Elkann ha ricordato con un minuto di silenzio Sergio Marchionne e ha ringraziato il suo successore, Louis Camilleri. Ho detto a Leclerc che avrebbe fatto bene in Cina ma sono state fantastiche le sue parole nel dopo gara.

"Anche se nelle prime due gare chiaramente non abbiamo soddisfatto le nostre ambizioni, restiamo fiduciosi di avere tutte le necessarie qualità per essere un forte contendente al titolo di campione del mondo". "Abbiamo il privilegio di avere due grandi piloti, un grande team principal che non è solo uno straordinario leader ma che ha un'autorevole conoscenza della Ferrari e dei dettagli della tecnologia", ha concluso.

Latest News