Unicredit: rischia multa Ue per violazioni antitrust

Unicredit: rischia multa Ue - Ultima Ora

Unicredit, rischio multa da Antitrust Ue fino al 10% del fatturato

Unicredit potrebbe dover pagare una multa per una presunta violazione della normativa antitrust in relazione a titoli di stato europei nell'ambito di una investigazione della Commissione europea su un periodo compreso tra 2007 e 2012. Lo spiega una nota della stessa banca, che ha depositato "una richiesta di supplemento al proprio Documento di Registrazione e al Prospetto di Base relativo al Programma di emissione di certificati di investimento" approvato da Consob.

Nel supplemento presentato da Unicredit è inclusa la informativa sui rischi connessi al procedimento. Il Gruppo "non considera più remoto, ma possibile, sebbene non probabile, un esborso di cassa volto al pagamento di una potenziale sanzione". I mercati europei (oggi tutti tendenzialmente negativi) stanno ancora metabolizzando le valutazioni emerse dalla riunione della Bce di ieri, in cui la banca centrale si è detta disposta a fare tutto il possibile per sostenere l'economia dell'Eurozona, prolungando la politica monetaria accomodante, ma ha poi solo dato la disponibilità a valutare misure per attenuare gli effetti dei tassi di deposito negativi (alcuni analisti tedeschi avevano previsto, invece, che ci sarebbe stato un annuncio già ieri) e ha rinviato a giugno i dettagli sulla nuova tornata di prestiti Tltro alle banche. Sulla base delle "informazioni attualmente a disposizione, non risulta possibile quantificare in maniera attendibile l'importo di una eventuale sanzione".

Riunione BCE: Eurotower conferma costo del denaro, tassi fermi nel 2019
"L'Italia sa come fare", ha affermato il numero uno dell'Eurotower nella conferenza stampa al termine ... riunione politica che lasciato il del denaro. (Teleborsa) - BCE il di straordinarie sostenere l'economia dell'Eurozona , tassi zero sino fine dell'anno anche se necessario.


Unicredit ha tempo fino al prossimo 29 aprile per presentare alla Commissione europea una risposta, possibilmente documentata, alle ipotesi dell'Antitrust.

La sanzione che rischia Unicredit fa parte del procedimento, reso noto lo scorso 31 gennaio, della Commissione Ue secondo cui, dal 2007 al 2012, 8 banche europee hanno fatto cartello per distorcere la concorrenza nel trattare titoli di Stato europei. In seguito alla risposta allo Statement of Objections, la Commissione Europea potrà concedere alle parti un'apposita audizione. L'uscita dello Stato dalla banca senese è prevista per il 2021 ma entro la fine di quest'anno, il governo deve riferire alla Dg Comp europea i termini della way out, tema che riapre anche quello di una possibile fusione-aggregazione con un altro gruppo bancario.

Latest News