Giro: nel 2020 Budapest ospiterà la grande partenza

Il Giro d'Italia sbarca in Ungheria nel 2020 si parte da Budapest

Giro d'Italia 2020: il prologo sarà a Budapest, poi altre due tappe in Ungheria

Il Giro d'Italia amplia ulteriormente i suoi orizzonti e, dopo 13 partenze dall'estero nel corso della sua lunga storia, si appresta a debuttare nell'Europa orientale, con la 103ª edizione che scatterà dall'Ungheria. Presenti vari personaggi illustri, tra cui il Commissario Governativo per l'Ungheria Attiva, Máriusz Révész, il Vice Sindaco di Budapest, Alexandra Szalay-Bobrovniczky, il Ministro dello Sport, Tünde Szabó, il Ministro agli Affari Esteri, Tamás Menczer, l'Amministratore Delegato di Rcs, Sport Paolo Bellino e il Direttore del Giro d'Italia, Mauro Vegni. La partenza avverrà da Budapest, e sarà il preludio per altre due tappe ungheresi. I dettagli del percorso saranno svelati nei prossimi mesi.

Negli anni il Giro d'Italia ha avuto inizio spesso in "terra straniera". Quella di Budapest sarà la quattordicesima Grande Partenza dall'estero per la Corsa Rosa, che nel 2018 è partita da Gerusalemme. Nel 1965 il via era stato da San Marino (Repubblica di San Marino); l'anno successivo, nel 1966 da Montecarlo; nel 1973 da Verviers, in Belgio; nel 1974 da Città del Vaticano.

Augusta Masters, super rimonta di Molinari: ora è primo
Ho tirato la palla nel modo giusto, gli approcci sono stati ottimi e con il putter ho fatto le cose che mi ero proposto". Il torinese si è dovuto accontentare della quinta piazza.


Nel 1996 da Atene, in Grecia; nel 1998 da Nizza, in Francia; nel 2002 da Groningen, in Olanda.

Latest News