Mueller: 11 casi di possibile intralcio giustizia di Trump

Mueller: 11 casi di possibile intralcio giustizia di Trump

Mueller: 11 casi di possibile intralcio giustizia di Trump

"Non l'ho fatto". Un tweet dal quale è sembrata trasparire una certa rabbia anche se, secondo i consiglieri più stretti, la pubblicazione del rapporto sia stata accolta in modo positivo dal Trump.

"Il rapporto di Mueller è chiaro nel sottolineare la responsabilità del Congresso nell'indagare l'intralcio alla giustizia del presidente", ha twittato la Ocasio-Cortez, dopo la divulgazione del dossier dello speciale procuratore Robert Mueller. Mueller ha rinvenuto 10 episodi potenziali di ostruzione alla giustizia da parte del presidente Donald Trump. E infine il presidente degli Stati Uniti ha provato in più occasioni ad intralciare la giustizia americana. "Ma sulla base dei fatti a disposizione e degli standard legali, non siamo in grado di fare questa valutazione", afferma il procuratore speciale, sottolineando che il Congresso può ancora determinare se Trump sia responsabile di aver ostacolato il lavoro degli inquirenti.

I repubblicani invece fanno quadrato intorno al presidente e a Barr, respingendo al mittente le accuse dei liberal liquidandole come "pretestuose": "Dimostrano di non voler accettare la sconfitta". Il sospetto è stato quello che questa mossa fosse stata architettata per modellare la percezione pubblica a favore del presidente. "Grazie alle indagini di Mueller sappiamo ora che i russi non hanno avuto la cooperazione della campagna di Trump", dice Barr. E tratteggiano un Trump con la memoria corta: nelle risposte scritte allo staff di Mueller, il presidente ha ribadito in molte occasioni di "non ricordare". La serie di "non ricordo" è lunga, tanto che dal rapporto emerge chiara la frustrazione degli investitori, che tuttavia hanno ritenuto di non inviare un mandato di comparizione a Trump per evitare ritardi.

SAMPDORIA - Quagliarella: "Stalkeraggio di Napoli? Una bastonata, la verità è stata ristabilita"
Una cosa mi dà sollievo anche se non mi risarcisce. "Ho conosciuto la sofferenza atroce, allargata a chi mi vuole davvero bene". Un treno: " Fabio , ma mi dicono che vuoi andar via, farò casino, smettila".


"Stavamo facendo un sacco di letture, non parliamo", ha detto Sekulow a Reuters, riferendosi a se stesso, a Giuliani, a Jane e Marty Raskin.

Sebbene il team di Mueller descrisse dettagliatamente l'ampio contatto che la squadra di Trump aveva avuto con la Russia durante la campagna elettorale e come Trump cercasse di ostacolare le indagini, non riuscì a concludere che aveva commesso un crimine o che i suoi aiutanti avevano cospirato con Mosca. Chiuso il capitolo Mueller, Trump si rilassa a Mar-a-Lago.

Più che chiedere l'impeachment quindi i Democratici potrebbero aspettare le prossime elezioni, per creare quindi una sorta di referendum pro o contro Donald Trump, con l'obiettivo principale che a quel punto sarebbe lo sconfiggere il tycoon alle urne e non nelle Aule.

Latest News