ECommerce, Amazon lascia la Cina e punta l’India

Reuters

Reuters

La ragione di una simile decisione riguarderebbe un cambio di strategia, dato che Amazon si vorrebbe concentrare sulla vendita in Cina di prodotti provenienti dagli Stati Uniti o dall'Europa, lasciando ad altre piattaforme di ecommerce la gestione dei rivenditori cinesi.

Amazon ha finalmente abbandonato la lotta con giganti cinesi dello shopping online per conquistare il mercato interno. Il mercato cinese si è dimostrato troppo piccolo per tre players spingendo Amazon ha chiudere i battenti.

L'azienda ha però sottolineato che, tutti gli utenti cinesi che vorranno continuare ad acquistare sulla piattaforma, potranno farlo dai mercati internazionali, mentre i gruppi potranno vendere i propri prodotti su Amazon, ai clienti al di fuori della Cina. Ecco la nota sul Financial Times diffusa dalla piattaforma: "Stiamo notificando ai nostri venditori che non opereremo più la piattaforma su Amazon.cn e che non daremo più i relativi servizi dal 18 luglio". La notizia della dipartita del colosso di Jeff Bezos ha naturalmente già sortito i suoi primi effetti con le quote delle azioni in borsa di Alibaba e JD.com in risalita, in poche ore, dell'1%.

Anche altri operatori di ecommerce globale hanno gli occhi puntati sull'enorme quantità di merci che escono dalla Cina, anche se ognuna ha una diversa focalizzazione geografica.

Il tempo per Pasqua e Pasquetta
Il meteo continua a correre da un estremo all'altro, dal caldo al freddo e dal bel tempo al ritorno delle piogge e della neve. TEMPERATURE: minime stazionarie su Triveneto, Romagna, regioni centromeridionali adriatiche e Basilicata; in rialzo altrove.


Negli ultimi anni, la società ha rafforzato l'attività retail in Cina con crescente enfasi alla componente transfrontaliera e, di ritorno, "abbiamo visto una risposta molto forte da parte dei consumatori cinesi", soprattutto per la domanda di beni di alta qualità dal mondo.

"Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri venditori per garantire una transizione graduale e continuare a offrire la migliore esperienza possibile al cliente", ha dichiarato a TechCrunch un portavoce di Amazon, aggiungendo che questo segmento dell'attività terminerà il 18 luglio.

Come si può leggere dal comunicato dell'azienda di Bezos, l'impegno di Amazon nei confronti della Cina "resta forte" e l'azienda continuerà a investire sull'offerta di servizi di cloud computing, tramite gli Amazon Web Services, e sulla vendita dei lettori digitali Kindle.

Latest News