Google ora consente agli utenti Android di scegliere il browser predefinito

Google ora consente agli utenti Android di scegliere il browser predefinito

Google ora consente agli utenti Android di scegliere il browser predefinito

Si pensi ad esempio a chi lascia usare lo smartphone o il tablet a un bambino piccolo, senza inavvertitamente disattivare la connessione online.

Al momento non sappiamo quale sarà il criterio che Google utilizzerà per visualizzare la lista di queste applicazioni: potrebbero essere visualizzate in maniera randomica o basandosi sulla popolarità di quest'ultime sul Play Store. Basta aprire l'app del Play Store e da lì il menù laterale sinistro tramite l'apposito tasto posizionato sulla sinistra della barra di ricerca. Le nuove schermate verranno proposte all'utente la prima volta che si accede a Google Play dopo un aggiornamento, e danno la possibilità di selezionare un software rivale di Chrome così come anche un motore di ricerca alternativo rispetto a Google.

Mueller: 11 casi di possibile intralcio giustizia di Trump
Mueller ha rinvenuto 10 episodi potenziali di ostruzione alla giustizia da parte del presidente Donald Trump . Chiuso il capitolo Mueller, Trump si rilassa a Mar-a-Lago.


Google da tempo sostiene che i produttori di dispositivi Android sono liberi di fare quello che vogliono con Android ma l'accesso a funzionalità quali YouTube e Google Maps obbliga l'installazione della suite completa delle app di Big G, incluso Chrome come browser di default e Google Search come motore di ricerca di default. Ciascuna schermata "contiene cinque app, incluse quelle già installate", scrive Google sul suo blog. "Le app che non sono già installate sul dispositivo verranno incluse in base alla loro popolarità e mostrate in ordine casuale".

A luglio dello scorso anno la commissione Antitrust dell'Unione Europea stabilì una multa di ben 5 miliardi di dollari americani a Google, colpevole di non aver rispettato le regole derivanti dalla sua posizione dominante sul mercato dei dispositivi mobili basati su Android. "Quando un utente scarica un'app di ricerca dallo schermo, gli chiediamo se vuole cambiare il motore di ricerca predefinito di Chrome". La distribuzione dell'aggiornamento sarà progressivo nel tempo e riguarderà tutti gli smartphone Android, sia vecchi che nuovi.

Latest News