Moto: Dovizioso "presto per pronostici"

Andrea Dovizioso 33 anni durante l’inaugurazione del nuovo Ducati store a Roma

Moto: Dovizioso "presto per pronostici"

Siamo in quattro in corsa per il titolo.

Vietato sbagliare nel box di Andrea Dovizioso, dopo l'errore che gli è costato il mancato accesso alla Q2 in Texas. Ecco cosa ha detto ai margini di un evento Ducati. Non sono sorpreso dal ritorno di Rossi e dall'esplosione di Rins.

Accanto all'intera gamma Scrambler, in concessionaria è in bella mostra il top dell'offerta sportiva di Borgo Panigale, dalla Panigale 1299 R Final Edition, l'apice dello sviluppo del progetto bicilindrico, vittorioso in Superbike fin dal 1990, quando trionfò la 851 di Raimond Roche, fino alle Panigale V4 nelle versioni S e R. "La Ducati non può rinnegare le proprie origini e non ha alcuna intenzione di farlo - aggiunge Domenicali -: le sportive ad alte prestazioni restano il cuore della gamma, ma ci sono anche moto come la Multistrada, perfette per la gita fuori porta o per fare del turismo in due, o come la Diavel, che è sì una moto da città, ma appariscente e performante".

Mueller: 11 casi di possibile intralcio giustizia di Trump
Mueller ha rinvenuto 10 episodi potenziali di ostruzione alla giustizia da parte del presidente Donald Trump . Chiuso il capitolo Mueller, Trump si rilassa a Mar-a-Lago.


Il forlivese ha poi fatto accenno al suo futuro nel motorsport, facendo riferimento in particolare al collega Valentino Rossi, ancora in sella a 40 anni: "Io non credo di arrivarci, non perché non credo di essere in grado, ma perché non è il mio obiettivo". A Jerez mi aspetto tanti piloti veloci, in lotta per la vittoria.

Infine le aspettative per Jerez, gara dove lo scorso anno fu incolpevole protagonista di una carambola che aveva visto protagonisti l'allora compagno di squadra Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Ogni anno ha la sua storia, hanno riasfaltato la pista, questo influenzerà tutti... Ripartire da zero è un po' come ripartire dietro la safety car, ma Marc riparte con i favori del pronostico.

"Sviluppare tecnologie è il motivo per cui facciamo le gare, non ci vedo nulla di male - ha sorriso l'ad - Per quanto riguarda il reclamo, siamo stati amareggiati dalla modalità, è stato fatto contro tutti e tre i nostri piloti e ciò dimostra che lo spirito non era quello di avere un chiarimento sul regolamento ma di creare massimo danno possibile in termini di punti".

Latest News