Ragazzo morto per meningite, "Non c'è epidemia". L'Asl di Pescara rassicura

Ragazzo morto per meningite,

Ragazzo morto per meningite, "Non c'è epidemia". L'Asl di Pescara rassicura

Lo afferma il direttore generale della Asl di Pescara, Armando Mancini, a proposito della vicenda di Andrea Montebello, il 21enne di Città Sant'Angelo (Pescara) morto a causa di una sepsi meningococcica fulminante. Si tratta di test sollecitati dalla Asl di Pescara all'azienda ospedaliero-universitaria Meyer di Firenze e all'Istituto Superiore di Sanità. La sottotipizzazione del batterio di tipo B ha consentito di accertare che si tratta del ceppo st 213 che non è quello virulento e diffusivo che ha determinato una epidemia in Toscana.

Questo è stato il timore più grosso sino ai ieri mattina, quando per fortuna si è potuto tirare un sospiro di sollievo.

All In di Facebook sulla privacy: Tutte le novità dal F8 2019
Facebook , invece, sta avendo un restyling totale, con un design implementato nei laboratori di Menlo Park e che si chiama FB5. Allo stato attuale, Instagram e Facebook Messenger non utilizzano lo stesso sistema di crittografia presente su WhatsApp .


Non ci sono, quindi, indicazioni per una vaccinazione a tappeto.

Non ci sono, quindi, indicazioni per una vaccinazione a tappeto.

Latest News