E' morto Joao Gilberto, uno dei padri della bossa nova

E' morto Joao Gilberto, uno dei padri della bossa nova

E' morto Joao Gilberto, uno dei padri della bossa nova

E' morto a Rio de Janeiro il musicista brasiliano Joao Gilberto, uno dei padri della bossa nova. Lo ha annunciato il figlio Marcelo Gilberto con un post su Facebook. "La sua lotta è stata nobile, ha cercato di mantenere la dignità alla luce della perdita della propria autonomia", ha scritto Marcelo Gilberto. João Gilberto viveva a Rio da solo e in rovina. Era nato il 10 giugno 1931 a Juazeiro, nello stato di Bahia. Negli ultimi anni il musicista aveva avuto problemi di salute, problemi familiari ed anche economici.

Lutto nel mondo della musica.

Techetechete Superstar | 6 luglio 2019 | Mia Martini
Di seguito le anticipazioni della guida tv Zapping sui programmi in onda stasera in tv 6 luglio 2019. Su Tv8 " Igor il Russo - Un killer in Fuga" ha raccolto 218.000 spettatori con l'1.6%.


Il suo album del 1964, "Getz / Gilberto", con il sassofonista Stan Getz aveva venduto milioni di copie e aveva reso popolare la bossa nova in tutto il mondo. La sintesi della ricerca artistica di Joao Gilberto arriva nel 1959, con il disco Chega de saudade, del 1959. E che è anche il brano che, in qualche modo, cambia la direzione della bossa nova, almeno a livello di massa: da avanguardia di canzone intellettuale urbana a bacino di standard per il jazz, spesso ridotta musica di sottofondo. Tra i suoi successi la famosissima canzone 'Desafinado'. Insieme a Antônio Carlos Jobim, Vinícius de Moraes e Carlos Lyra creò un genere particolare alla fine degli anni Cinquanta. In un locale pieno di fumo, birra e cachaça, si potevano riconoscere i volti giovanili di Antonio Pecci, in arte Toquinho, di Jobim, João Gilberto, Baden Powell, Leon Hirszman, Pedro De Andrade, la nervosa Odete Lara, lo spettinato Glauber Rocha accanto a Gilberto Gil.

Latest News