Pronto Soccorso, in arrivo novità per filtrare i pazienti in ospedale

Entrano il codice arancione e azzurro sparisce il giallo nuove regole al Pronto soccorso

Cambiano le regole del Pronto soccorso. Codici con numeri, colori e tempi certi - Salute & Benessere

In particolare: il codice rosso equivarrà a "emergenza che necessita di un accesso immediato"; arancione per "urgenze che vanno gestite entro brevissimo tempo"; azzurro per "interventi che vanno gestiti entro un'ora"; verde per "urgenze minori da gestire entro due ore"; e bianco per "interventi non urgenti da gestire entro quattro ore".

In molti evidenziano che la soluzione non è l'organizzazione ed il meccanismo dei codici di accesso ma l'aumento del personale, che però è competenza delle regioni.

Al Pronto Soccorso verrà cambiata la modalità di gestione degli accessi, il sistema di codifica con il quale vengono codificati i pazienti modificato.

Tiziano Ferro insieme a Tommaso Paradiso ed Emma Marrone a Los Angeles
La foto, postata su Instagram da Tiziano e condivisa anche dalla Marrone, fa presagire una possibile collaborazione fra i tre. Non è la prima volta che Tiziano Ferro ed Emma Marrone si incontrano nella "Città degli Angeli".


"L'Accordo Stato-Regioni è positivo soprattutto perché allinea l'Italia agli standard della maggior parte degli altri Paesi a livello internazionale, perché considera la presa in carico della persona nella sua interezza, partendo proprio dalla necessità di una maggiore attenzione all'umanizzazione della cura e infine perché pone le basi per ridefinire e valorizzare il ruolo della medicina d'emergenza-urgenza e delle strutture dei Pronto Soccorso".

Si rinnova il Pronto Soccorso sotto tre nuovi aspetti e attraverso tre nuovi obiettivi: evitare ricoveri inappropriati, ridurre i tempi d'attesa e aumentare la sicurezza delle dimissioni. Tempi certi quindi, con un'attesa che non dovrà superare le 8 ore. Il nuovo sistema entrerà in regime entro 18 mesi. Verrà inoltre creata un'Area di osservazione specifica per terapie e cure a breve termine: l'obiettivo anche qui è quello di ridurre i ricoveri inappropriati. Dalle classificazioni d'urgenza nei pronto soccorso a tutta una serie di elementi per ridurre il sovraffollamento, come tempi certi di visita.

Il vecchio sistema a colori, infatti, sarà sostituito dai numeri dall'1 al 5: "Non indicheranno solo l'urgenza - spiega il ministro della Salute Giulia Grillo - ma daranno un riferimento preciso sui tempi di attesa in termini di minuti". Soddisfatto anche il presidente della Conferenza Stefano Bonaccini, che parla di "cambiamento importante". Con un numero così esiguo di medici è impossibile rispettare i tempi massimi di attesa previsti per l'accesso ai Pronto soccorso. Critico anche il Codacons, che attacca: "I nuovi codici sono una presa in giro per gli utenti e di sicuro non risolveranno i problemi". Inoltre, secondo gli studiosi, la scarsità di posti letto in ospedale, dovuta ai tagli degli ultimi anni, rende davvero impensabile che si riesca a smistare i ricoverati entro un tempo massimo tra le sei e le otto ore.

Latest News