Euro Renzi: l’ennesima pagliacciata del Governo gialloverde

Immagine di copertina

Il viceministro all'Economia Massimo Garavaglia

Ma "resterà lo stesso effetto in busta paga" grazie alla decontribuzione: lo sostiene il viceministro all'Economia Massimo Garavaglia, della Lega, sottolineando che "solo un pistola può aver capito che si tolgono gli 80 euro".

Zanda per spiegare l'ascesa di Matteo Salvini tira in ballo anche l'ultima gestione Renzi: "Se vogliamo capire, dobbiamo ripensare alla fine delle ideologie, ai venti anni di berlusconismo, alla crisi economica più grave dopo quella del 1929 e via via fino alla sconfitta al referendum costituzionale del 2016 che è stata preceduta da una campagna elettorale troppo personalizzata".

Ricordiamo che ad oggi per ricevere il bonus Renzi è necessario avere un reddito annuale lordo compreso tra gli 8.174 ed i 24.600 euro.

"E' Matteo Salvini il leader politico che twitta, retwitta e interagisce di più, ma lo scettro dei follower lo detiene l'ex premier ed ex segretario Pd Matteo Renzi".

Il bonus Renzi quindi, dal 2020, potrebbe cambiare forma e nome, con le due ipotesi messe in campo dal Carroccio, e manifestate ufficialmente durante il tavolo di confronto con le parti sociali in vista della prossima Legge di Bilancio 2020, si tratta quindi dell'ipotesi di trasformare il bonus 80 euro in detrazione oppure di trasformarlo in decontribuzione fiscale.

Perché con questa detrazione fiscale voluta dalla Lega a rimetterci saranno i più poveri? "Ma ha tre difetti: vale come spesa, e peggiora il bilancio dello Stato, non è una riduzione di imposte, e sempre peggiora il bilancio dello Stato, e non vale ai fini contributivi". Ma avverte: per avere anche effetti pensionistici "servono circa 3 miliardi" aggiuntivi, che copriranno i contributi figurativi, mentre i 10 miliardi del bonus andranno a coprire il taglio dei contributi a carico dei dipendenti che manterranno così la busta paga più pesante.

Juventus-Napoli, i bianconeri annunciano sconti per i "tesserati"
Sui social è partita la protesta dei tifosi azzurri che si sentono discriminati da questa scelta. Lo comunica il sito ufficiale della Juventus .


Il bonus di 80 euro introdotto nel 2014 dal governo Renzi va in pensione. Questo perché al di sotto della soglia minima il pagamento delle tasse è zero e, dunque, non c'è alcuna detrazione.

Cosa succede alla busta paga se il bonus Renzi di 80 euro si trasforma in detrazione o decontribuzione fiscale?

La Lega rende nota, nel secondo incontro con le parti sociali, la sua volontà di salutare definitivamente gli 80 euro di Renzi.

"Pensiamo a 10-15 miliardi di riduzione delle tasse - ha aggiunto -".

Bonus Renzi: la nuova misura penalizzeranno i redditi più bassi? Il bonus non scomparirà del tutto, ma cambierà forma.

Latest News