Tanzania: 57 morti carbonizzati a causa dell'esplosione di un'autocisterna che perdeva carburante

L’eslosione della cisterna di carburante in Tanzania

L’eslosione della cisterna di carburante in Tanzania

L'esplosione di un'autocisterna ha causato la morte di 57 persone in Tanzania. L'autocisterna si era schiantata contro alcuni alberi: la popolazione è accorsa, poi l'esplosione. D'altronde si tratta di paesi in molti casi produttori di petrolio che però difficilmente riescono a ridistribuire parte di questa ricchezza tra la popolazione che in molti casi vive in povertà.

Testimoni hanno riferito all'Associated Press che decine di persone si erano radunate intorno alla cisterna, dopo che era stata coinvolta in un incidente e, quindi, uscita di strada. Non è escluso, infatti, che nelle prossime ore il numero delle vittime possa crescere ulteriormente. Incidenti simili non sono una novità in Africa, spesso le persone cercano di approfittare dell'incidente di un'autocisterna per rifornirsi di carburante gratuitamente. Una scelta imprudente che è dettata dalle condizioni economiche difficili in cui versano molte famiglie africane.

Crisi di governo, Di Maio: "Salvini è un giullare"
Parliamoci chiaro: qui chi è andato a braccetto con Renzi , Zingaretti, Gentiloni e compagnia cantando è proprio la Lega! Lo si legge nella pagina Facebook del Movimento 5 stelle .


Raccapriccianti le immagini della tragedia pubblicate sui social media.

Latest News