‘Jova Beach Party’, salta il concerto a Vasto. Jovanotti: "Dinamiche assurde"

PER INGRANDIRE

PER INGRANDIRE

Ieri mattina mattina la riunione congiunta del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza e della Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo ha pronunciato la parola fine alle speranze dei fan di assistere al "Jova Beach Party". "La ragione è intessuta nelle dinamiche assurde che hanno trasformato un'occasione di festa, gioia ed opportunità di sviluppo di un territorio in scontro di forze locali in "bagarre", Jovanotti commenta l'annullamento del suo concerto previsto il 17 agosto prossimo sulla spiaggia abruzzese di Vasto.

Lo stop è arrivato dal prefetto del Comune di Chieti, Giacomo Barbato, che ha avanzato perplessità sulla sicurezza e sulla chiusura della Statale 16: la decisione ha però creato un cortocircuito con il municipio della città che, a quanto pare, si era adoperato in tutti i modi perché l'evento avesse luogo.

"Ma a Vasto non lo potremo fare", conclude Cherubini, "a Vasto ha vinto il fronte del no, quello di cui l'Italia è pervasa".

Nave Open Arms, per migranti settimo giorno in mare
"Più passa il tempo, più aumentano le situazioni di nervosismo, non è possibile continuare così a lungo", sottolinea Montes Mier. La nave si trova attualmente vicino all'isola di Lampedusa, dopo che le è stato rifiutato l'ingresso a Malta e in Italia.


Il Jova Beach Party doveva essere la festa dell'estate, all'insegna del divertimento, della leggerezza, del rispetto dell'ambiente: in parte così è stato, ma non sono mancati i problemi. Quello che rende il Paese immobile - scrive polemico in un lungo post su Facebook, appena appresa la notizia -.

"Ho appena saputo che * a data-ft="{"type":104,"tn":"*N"}" href="https://www.facebook.com/hashtag/jovabeachparty?source=feed_text&epa=HASHTAG&__xts__%5B0%5D=68.ARBB6VnkslfqhJfwfw0Yh2BKiSBXK73q-Ty4pbWd_15uAlWEj604ni1IHGTAPEDWm3z01It02uc_z8JIVgVFBVC33DdMwhNFChWck2YcI4gbUEKay3m72LRFe_G8UWUGW3BZkbNEgsgHcsFVG9hPxhquFnKNyIeTH3FC_1YCFo3N2tG6Z8DHz93O0xfrUMNvXXbQmdNapPxbEUmltRYXD7K6CtSosxXN5zP9SqH-RwRgqD2srwJK7sX-SstLOG8bqy3ys4ugT5rmetA6VfRygA3kXVHOe5ZM0gyGKp4Hyx0VSWOwUh34KOCEGzhs-1NG6xGVoEJR-I_NbQ&__tn__=%2ANK-R" *#jovabeachparty a Vasto non ci sarà.

Dal resoconto del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, che si è svolto stamani, emerge che a dire "no" alla kermesse siano stati un po' tutti i soggetti competenti: il questore, il comandante provinciale dei carabinieri, la Guardia di Finanza, i Vigili del Fuoco, la Polizia stradale e il Coa, l'Anas, la società Autostrade e la Capitaneria di Porto. "Mi dispiace moltissimo per i vastesi che amano la loro terra, per gli oltre 30mila, che avevano già acquistato il biglietto, per la squadra di oltre 1000 persone che si fermeranno e per tutti gli albergatori, ristoratori e commercianti della zona che vanno a perdere lavoro e purtroppo non per una ragione di forza maggiore, ma per basse ragioni di polemica politica locale". A Vasto la commissione ha detto NO, a prescindere. "In Italia a volte le cose vanno cosí lo sapete, ma io non mi rassegno".

Latest News