Ciclismo: Viviani, visto un altro Elia - Ciclismo

Ciclismo: Viviani, visto un altro Elia - Ciclismo

Ciclismo: Viviani, visto un altro Elia - Ciclismo

Elia Viviani è sul tetto d'Europa.

Sparatoria in una moschea vicino a Oslo: un arresto
Spari in una moschea in Norvegia: una persona è rimasta ferita, e un'altra è finita in manette. Secondo i media locali, l'autore sarebbe un uomo bianco con indosso elmetto e uniforme.


Un altro grande successo per Elia. Vittoria numero 76 in carriera per l'italiano. Weekend particolarmente felice in casa Viviani: la fidanzata Elena Cecchini, infatti, ieri aveva vinto l'argento tra le donne. Meglio di così non si poteva correre: su un percorso che poteva sembrare, almeno alla vigilia, scontato, la Nazionale italiana di ciclismo su strada ha cambiato totalmente le carte in tavola ribaltando la situazione. Schema riuscito alla perfezione: nel tratto in linea il gruppo si è spezzato in più tronconi, con Trentin e Viviani davanti, poi, appena entrati nel circuito, l'attacco spettacolare con proprio il detentore del titolo a guidare il quartetto azzurro, quasi fosse una finale di inseguimento a squadre su pista. Due parole sullo sprint conclusivo: "sapevo ovviamente che era veloce, quando Lampaert è scattato gli sono andato dietro e lui si è staccato". Negli Europei di ciclismo ha trionfato Elia Viviani, atleta di fede juventina. Eravamo un bel terzetto, Lampaert è un super passista.

Latest News