MotoGp Austria, Dovizioso vince: Marquez battuto a duello. Sul podio sale Quartararo

ANSA  EPA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE

Gara effervescente fin dalle prime battute, si rimescolano subito le carte e, dopo poche curve, Marquez è tallonato da Dovizioso, ma i due vanno lunghi superati da Quartararo.

Podio completato dal francese Fabio Quartararo, quarto posto per Valentino Rossi. A 25 giri dalla fine Marquez recupera terreno e supera Miller lanciandosi all'inseguimento di Dovizioso. Giro più veloce del 'Dottore' quinto. E inizialmente Marc Marquez sembra riuscire nel mettersi dietro costantemente le Desmosedici ufficiali, sia nelle libere che in qualifica dove ottiene un super-tempo che fa pagare ai suoi diretti avversari quasi mezzo secondo. I due recuperano le posizioni di testa e ingaggiano una battaglia d'antologia: il Dovi sfrutta il motore della sua Desmosedici sul rettilineo finale, ma Marquez risponde con un sorpasso al limite in curva 7.

"Il distacco tra il duo di testa è di soli 0" 200. Gara tiratissima con Marquez che prova a scappare ma il ducatista, vincitore al Red Bull Ring nel 2017, non molla. "Anche questo ti fa capire che a volte facendo certe manovre, se non proprio stupide, possono far succedere delle cose inaspettate a tuo vantaggio".

Tutto il Week End è stato tormentato da questa voce che Dall'Igna avrebbe chiesto a Pramac di riprendere Lorenzo, sconvolgendo la tranquillità del paddok Ducati e facendo salire la fibrillazione degli addetti ai lavori.

F1, Red Bull: Albon promosso prende il posto di Gasly
Che sia una notizia "positiva" anche per Pierre Gasly? Insoddisfatta, la Red Bull ha infatti bocciato il francese, spedendolo al "farm team" della Toro Rosso .


"Adesso è la Ducati a fare da lepre con il campione del mondo costretto a rincorrere distanziato di 0" 127. Quando ho capito questa cosa, mi ha dato la possibilità di ritornare davanti, ma lui è forte e ci ha riprovato ancora. BOOM, che sorpasso del Dovi all'ultima curva! Più lo si guarda, il sorpasso con il quale Andrea Dovizioso ha regolato Marquez all'ultima curva del Red Bull Ring, più appare un autentico capolavoro di freddezza e perfezione.

"Se fossi andato troppo lungo - ha spiegato l'italiano della Ducati - sarei arrivato comunque secondo". In passato ci ho pensato forse troppo, questa volta ho provato qualcosa di pazzo ed ha funzionato.

L'alfiere del team Repsol Honda analizza la sua gara:"sono felice di come è andata - dice - perchè oggi abbiamo commesso un grosso errore nella scelta della gomma posteriore".

In classifica generale piloti, Andrea Dovizioso è sempre in seconda posizione e riduce a 58 punti il suo gap nei confronti del leader Marquez.

Latest News