Flavio Briatore si da alla politica: nasce il "Movimento del Fare"

Flavio Briatore: pronto a scendere in campo per aiutare Matteo Salvini

Flavio Briatore: “Matteo Salvini bravo comunicatore, se mi chiamasse al Governo potrei dire di sì”

"Ma c'è tanto altro nel nostro programma" ha affermato l'ex team manager della Benetton e della Renault. Fondare un mio partito politico?

Pur avendo dichiarato di essere pronto a concorrere insieme a Matteo Salvini alle prossime elezioni (su cui si discuterà in Parlamento proprio in questi giorni), Briatore ha specificato nel suo annuncio di non volersi schierare, per ora. "Con le loro idee - precisa l'imprenditore - e la loro visione aiuteranno a far ripartire il Paese, creando lavoro e attirando gli investimenti". Fosse per me, partirebbero tutti i cantieri, tutte le opere sospese, dal Tav al Ponte sullo Stretto.

Ebbene, Flavio Briatore auspica una rinascita dell'Italia attraverso un forte rilancio della comunicazione, utilizzata e reinventata nella giusta maniera, in modo da permettere una fruizione immediata, diretta e scevra di grandi sovrastrutture. Gli italiani di chiacchiere ne hanno sentito già troppe. Nelle intenzioni di Briatore, il suo ipotetico partito - che si chiamerà Movimento del Fare - riunirà personalità del mondo dell'imprenditoria disposti ad offrire le proprie competenze gratis al sevizio dell'Italia.

De Rossi gol alla prima, ma il Boca esce
Una serata perfetta per il Boca fino al 76°, quando De Rossi viene richiamato in panchina e là dietro viene meno quella 'garra' da mediano classico che aveva fatto da muro davanti alla difesa assieme al più giovane Capaldo.


" Eliminerei immediatamente il reddito di cittadinanza e darei agli imprenditori la possibilità di assumere giovani alle medesime condizioni". E se diamo fiducia ai capitali esteri e tagliamo un sacco di cose inutili, il turismo potrebbe diventare l'eccellenza del nostro paese.

Salvini è uno dei più preparati, è un bravo comunicatore. Il Sud Italia ha tutte le carte per essere la Florida d'Europa, altrochè. È lui stesso a spiegare di cosa si tratti, con un breve post pubblicato sui suoi canali social in cui annuncia di volersi mettere in gioco in prima persona. Adesso fa bene a starsene un po' fuori.

"Il tempo - rileva Briatore - è prezioso, specie alla mia età. Se ne sottraggo un po' a mio figlio e alla mia famiglia, non voglio sprecare le giornate in commissioni inutili a sentire idioti che non hanno mai viaggiato in vita loro". Matteo farebbe bene a lasciarli e andare per la sua strada: "la gente manifesta affetto nelle piazze perché si aspetta gesti concreti per dare una scossa all'Italia con una squadra composta da gente capace e preparata".

Latest News