La Germania e quel Salvini a testa in giù

Credits post Matteo Salvini  Facebook Credits

Credits post Matteo Salvini Facebook Credits

Da qualche ora sta girando sul web una vignetta che ritrae Matteo Salvini appeso a testa in giù e attorniato da una folla inferocita con in mano forconi e bastoni. La satira dovrebbe fermarsi di fronte all'evocazione delle pagine storiche che hanno macchiato una nazione. Il riferimento è fin troppo chiaro: la fine di Mussolini a Piazzale Loreto, quando il corpo del Duce fu esposto alla gente insieme a quelli di Claretta Petacci e di altri diciotto gerarchi della Repubblica di Salò.

Come sappiamo ormai da giorni, Salvini ha sciolto l'alleanza con il Movimento 5 Stelle e spinge affinché si vada ad elezioni immediatamente.

Immediata la replica del ministro dell'Interno, che abituato a tali stupidità, scrive: "Simpatico questo vignettista di molti giornali tedeschi che mi mette a testa in giù. Che pena". Non è un caso che il leader leghista non citi il quotidiano a cui era stata attribuita la vignetta, visto che nelle pubblicazioni del 'Der Spiegel' non vi è traccia.

Caro Salvini, il Sud è nostro, non della Lega
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà in Aula a Palazzo Madama il 20 agosto alle 15 per rendere comunicazioni. Qualcuno mi dirà: te l'avevamo detto lo rispondo che avevamo formato questo governo per fare cose per gli italiani.


L'opera è del disegnatore slovacco Marian Kamensky e porta la didascalia "Bungee jumping all'italiana".

La vignetta in realtà sarebbe stata pubblicata su Cartoonmovemente, una sorta di blog che raccoglie molte vignette soprattutto riguardanti la politica. Questa volta è il quotidiano tedesco ad attaccarlo con una vignetta che sembra essere destinata a creare diverse polemiche anche in futuro.

Latest News