E' il giorno dell'ultimo saluto a Nadia Toffa

Nadia Toffa, in migliaia ai funerali: il dolce gesto delle Iene

In centinaia per Nadia: «È entrata nel cuore di tutti perché autentica»

Come fanno notare, tra le persone circostanti al Duomo che hanno accolto il feretro della Toffa, ci sono anche gli "amici del minibar di Tamburi", quartiere di Taranto, un altro tema a cui la Toffa si affezionò dedicando le sue forze. Conobbero Nadia quando, durante un servizio, andò nel bagno del baretto a cambiarsi. "Fu lei che vedendo quella maglietta ebbe l'idea - raccontano - e, negli anni, siamo riusciti a raccogliere 700 mila euro". La convinta battaglia ambientalista è stata ricordata anche da chi proviene da un'altra terra martoriata, quella dei Fuochi.

A celebrare i funerali di Nadia Toffa oggi 16 agosto 2019 è don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano (Napoli), noto per il suo impegno nella zona nota come 'Terra dei Fuochi'. Nadia è stata amata, non solo stimata - ha detto don Maurizio Patriciello durante l'omelia, che continua -. Qualcuno ha proposto ora di intitolarlo proprio a Nadia Toffa. "Non voleva essere trattata da malata, ma preferiva essere guardata come un guerriero che nonostante tutto non ha alcuna intenzione di spegnersi". "State tutti qua!". Ti immaginiamo così, a ballare scalza sulla sabbia... Ha chiamato il cancro con il suo nome; noi nella Terra dei fuochi non abbiamo il coraggio di chiamarlo con il suo nome. Nella delegazione anche il presidente del Consiglio comunale: la città, lo ricordiamo, le ha conferito la cittadinanza onoraria a gennaio. "Eri molto, molto coraggiosa, Avrei potuto godere più a lungo del tuo amore", ha detto. "Ecco Nadia era capace di convincerti di qualunque cosa". In chiesa tutti i colleghi de Le Iene. Il presidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi ha mandato una corona di fiori. La grande famiglia de Le Iene ha voluto incontrarla per darle l'ultimo caldo abbraccio. Un controluce che non nasconde la sua figura, ma ne esalta la semplicità della donna che era. Aveva un odio incredibile per le ingiustizie. Alle 10.30 le campane hanno suonato a lutto, mentre tantissima gente - arrivata anche dalla Puglia, da Taranto - entrava in chiesa e altrettanta restava fuori perché non c'era più spazio.

Open Arms, "Salvini? Lo schifo al potere": così Murgia difende Littizzetto
O meglio, i vip della sinistra che sono sconvolti dalla vicenda Open Arms. "Non è possibile. E ancora: "Questo è un gesto vile, schifoso, pavido".


La cerimonia si è conclusa con l'esecuzione dell'Halleluja di Leonard Cohen. "Ciao Nadia, ci mancherai", così invece amici e colleghi hanno salutato il feretro alla fine della funzione. Ed è seguito un interminabile applauso.

Latest News