Ocean Viking chiede un porto sicuro: in navigazione da 12 giorni

Continua l'attesa della Ocean Viking per un porto sicuro dove sbarcare i 356 ospiti a bordo

Ocean Viking chiede un porto sicuro: in navigazione da 12 giorni

La Ocean Viking da tre giorni incrocia lentamente in acque internazionali tra Lampedusa e Malta.

La Francia ha fatto sapere di essere pronta ad accogliere alcuni dei migranti che si trovano a bordo.

L’inchiesta della procura di Agrigento sul caso Open Arms
In una nuova lettera il capo del governo ha ribadito "che è necessario che sia autorizzato lo sbarco immediato delle persone di età inferiore agli anni 18 presenti a bordo della nave".


"A dieci giorni dal primo salvataggio della Ocean Viking sappiamo che l'attesa di poter scendere sulla terraferma potrebbe durare ancora - scrive Luca Pigozzi, medico di Msf a bordo della Ocean Viking, in un comunicato diffuso ieri -". "È difficile per loro capire ciò che sta accadendo, proviamo a spiegarlo con l'aiuto del nostro mediatore interculturale". Tra le persone soccorse da una settimana ci sono 103 presunti minori, la maggior parte dei quali non accompagnati. "Stiamo facendo del nostro meglio, ma non immaginavamo che sarebbe durato così a lungo", ha detto Jay Berger, coordinatore della missione Msf. Insomma, la situazione è precaria a causa del comportamento sconsiderato delle Ong che hanno caricato un numero inverosimile di persone a bordo e come sempre ora dovremmo farcene carico noi. In molti hanno subito torture o violenze sessuali in Libia. "Oggi l'attesa dello sbarco, consumata in uno spazio confinato in mezzo al mare, non può che peggiorare le loro condizioni".

Ora il nuovo caso riguarda l'Ocean Viking, che ha a bordo 356 migranti, con un terzo di essi che sono minorenni. Vivono nell'ansia e nell'incertezza, a volte abbiamo l'impressione che per loro questo stile di vita sia diventato 'normale'. "Chiediamo al più presto un porto sicuro perché queste persone possano toccare terra e finalmente trovare una condizione di sicurezza e umanità". Questa e' la situazione a bordo della Ocean Viking. Le due organizzazioni stanno interessando anche gli altri stati europei nel tentativo di trovare una soluzione tempestiva che garantisca lo sbarco in un porto sicuro per tutte le persone soccorse.

Latest News