Libra nel mirino dell’Antitrust europea: rischi per la concorrenza

Libra nel mirino dell’Antitrust europea: rischi per la concorrenza

"Libra sotto inchiesta Ue", la moneta virtuale di Facebook nel mirino dell'antitrust

Uno dei partner si è detto preoccupato del "mancato sostegno pubblico al progetto", nonché dei "controlli regolamentari" che ricadranno inevitabilmente sulle attività anche extra-progetto per verificare le posizioni dei singoli attori in campo.

Facebook ancora nel mirino della Commissione Europea.

Un altro punto su cui l'Antitrust dell'Unione sta indagando riguarda, infatti, la posizione di dominio che Facebook acquisirebbe riguardo alle possibili restrizioni della concorrenza sullo scambio di informazioni e sull'uso dei dati degli utenti.

A luglio, Facebook aveva rivelato che la Federal Trade Commission degli Stati Uniti aveva avviato un'indagine antitrust formale sulla società.

Sharm El Sheik, due trans italiane bloccate all'aeroporto
La disavventura sarebbe capitata a Federica Mauriello , trans napoletana all'aeroporto di Sharm el Sheik . Michele e Cosimo, inoltre, lavorano nell'ambito della ristorazione a Bitonto, in Puglia.


Le Autorità - si legge nel dossier - stanno, inoltre, esaminando la possibile integrazione di applicazioni supportate da Libra nei servizi di Facebook, come le chat WhatsApp e Messenger.

Con i suoi oltre 2,38 miliardi di utenti attivi ogni mese, il social network gestirebbe una quantità impressionante di dati e la sua posizione di primo piano nella gestione di Libra andrebbe a creare una situazione inedita, quella di una moneta globale senza un controllo né una gestione da parte delle istituzioni monetarie.

Le preoccupazioni delle authority europee si aggiungono alle perplessità manifestate nelle scorse settimane anche da diverse commissioni americane.

Latest News