Zingaretti-Di Maio, primo round: il nodo è Conte

L'incontro al Nazareno fra le delegazioni di Pd e M5S

Vertice Pd-M5S, nessun veto sul taglio dei parlamentari

Per senso di responsabilità, certo, e pure per una discreta paura di andare al voto, con Nicola Zingaretti che fa le liste del Pd e i sondaggi che danno un eventuale partito di Renzi al pochissimo e virgola. A Zingaretti, come a Renzi, Conte va benissimo (un nuovo Prodi), come va benissimo a Macron e a Tusk, presidente uscente del consiglio europeo, che a Biarritz lo hanno apertamente lodato.

L'incontro, da quanto si apprende da fonti qualificate, e' durato circa un'ora.

Una conditio sine qua non che spiazza il Pd, fermo sin dall'inizio alla precondizione della netta discontinuità rispetto all'esecutivo gialloverde.

Dall'esponente pentastellato, che ai primi di agosto si è dimesso da vicecapo della segreteria particolare del vicepremier Luigi Di Maio e da coordinatore emiliano-romagnolo del M5s, arriva quindi una sostanziale bocciatura nei confronti di una possibile nuova maggioranza formata da grillini e dem. Infatti, chiosa Bugani nel suo post, anche se "qualcuno ripone le speranze di un nuovo Governo nel Pd di oggi, come al solito il Pd è sempre pronto a deluderle tutte", visto che "ancor prima di iniziare il tavolo, le almeno 10 correnti, in perenne guerra tra di loro, stavano già litigando". Altri punti non sono stati affrontati.

Di Maio dice sì al nuovo governo: non lasceremo affondare la nave
E Mattarella non si fida Furia grillina in rete: "Mai coi dem, fateci votare" IL FOGLIO Il tutto tranne Salvini fa godere il Cav. La trattativa per creare un governo giallorosso va avanti su due piani distinti: ci sono gli sherpa e poi ci sono i leader.


"Conte ormai gioca per sé stesso; se no alla vetrina mediatica del G7 non avrebbe dichiarato urbi et orbi che un governo con la Lega non lo farà più".

Mentre fervono le trattative per il governo, l'esponente del M5s Massimo Bugani invita il Pd a togliere il veto sulla riconferma di Conte a Premier.

Non se ne è parlato. Di Maio, inoltre, non ha mai proposto a Zingaretti di indicare Paolo Gentiloni come commissario Ue, come riferiscono fonti di entrambi gli schieramenti.

Latest News