Navigator, Anpal: pronti a firmare i contratti con la Campania

Reddito di cittadinanza, il caos e la protesta clamorosa:

Protesta dei navigator: sciopero della fame in Campania

Il governatore della Campania, nei mesi scorsi, si era opposto all'assunzione dei 471 vincitori di concorso, bloccando di fatto l'iter per la seconda fase della rivoluzione dei centri per l'impiego portata dal Reddito di Cittadinanza.

Quattrocentosettantuno navigator campani iniziano lo sciopero della fame per ottenere la loro contrattualizzazione in quanto vincitori di concorso che non possono avviare la propria attività per l'assurdo rifiuto di firmare la convenzione con ANPAL dfa parte di De Luca.

"In relazione alla vicenda dei 'Navigator' si esprime tutta la nostra comprensione".

Crisi di Governo, si decide mercoledì: si va verso un Conte-Bis?
Ma comunque Orlando viene dato come presente nella squadra di governo . Ipotesi ovviamente tutta da verificare nel confronto con i 5 Stelle .


Lunedì 26 agosto 2019 alle ore 11, presso la sede della Regione Campania in via S. Lucia a Napoli, ci sarà una nuova manifestazione. De Luca ha precisato che se l'assunzione dei navigator "è provvedimento di assistenza ai navigator stessi lo si presenti così".

"Siamo e resteremo accanto a loro in questa battaglia - sottolinea Ciarambino - che oltre a coinvolgere i vincitori del bando, riguarda il destino degli oltre centomila percettori di reddito di cittadinanza in Campania e che, proprio grazie all'impegno dei Navigator, a cui spetterà il compito di incrociare domanda e offerta di lavoro, potrebbero presto trovare un lavoro congeniale ai loro curricula e alle rispettive esperienze formative. Neanche una risposta. E da Anpal, dopo la firma digitale che abbiamo a posto quando siamo stati dichiarati idonei, non c'è nessun segnale.". La Campania, è l'unica regione dove il progetto dei navigator resta fermo al palo. A tale scopo precisiamo: il doppio lavoro è consentito dalla normativa e da precisi accordi sindacali di Anpal Servizi spa; stiamo parlando di regolari collaborazioni professionali previste dalla legge, "tralasciando" che anche la sua Giunta regionale ne fa ampio uso.

"E' evidente che va indirizzata ad Anpal ogni richiesta di soluzione del problema, che è stato creato da tale Agenzia - rilancia De Luca - la Regione Campania sollecita l'Anpal ad affrontare la questione in tempi rapidi e sollecita ancora una volta ad operare per la stabilizzazione dei precari che già lavorano in Anpal". Infine, il presidente della Regione Campania evidenzia che "incredibilmente, in contraddizione con il cosiddetto Decreto Dignità, si ripristinano ipotesi di contratto Co.co.co. che allargano le aree del precariato". E De Luca rinnova l'invito ai navigator: "Siamo impegnati a varare un concorso vero, per assumere 650 dipendenti nei Centri per l'Impiego, al quale potranno partecipare tutti, le cui prove partono il prossimo 2 settembre".

Latest News