Governo, Prodi: "Conte mio erede politico? Spero duri più di me"

Romano Prodi ex Presidente del Consiglio

Romano Prodi ex Presidente del Consiglio ANSA

"Conte sta facendo un esercizio complicato". E sulla sua lunga assenza dalle Feste dell'Unità: "Erano 11 anni che non venivo". Romano Prodi, intervistato da Lucia Annunziata sul palco della Festa dell'Unità di Ravenna, manda il suo augurio all'esecutivo che si sta formando e dice di sperare che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, possa guidare una lunga legislatura: "Auguro a Conte di durare più dei miei governi", ha detto. Bisogna fare di tutto perché la legislatura duri 5 anni. È interessante, troppo presto per vederne le conseguenze ma molto interessante da osservare. Il cercare di farla durare a mio parere è un fatto democraticamente non solo legittimo, ma doveroso. Noi abbiamo vinto con una coalizione organizzata, oggi con l'attuale legge elettorale non si vince mai. L'alleanza Cinquestelle-Partito democratico è una "faticosa ma interessante proposte" e "mi auguro che sia costruttiva".

A chi gli ha domandato se ci potesse essere un'alternativa ai giallorossi, Prodi ha risposto negativamente: "Si sarebbe andati avanti a votare per poi iniziare lo stesso tipo di gioco".

Ufficiale: Esteban Ocon torna in F1. Sarà pilota Renault dal 2020
Il pilota francese ex Force India è stato quest'oggi annunciato dalla Renault come nuovo componente della propria line-up per il Mondiale 2020.


Romano Prodi ha avuto un'idea: "Io farei un ministero - ha detto l'ex premier ulivista - per l'immigrazione, non per nulla c'è un commissario europeo per l'immigrazione". Un primo accorpamento Lega-Cinquestelle, è stato un matrimonio un po' tribolato, è durato 14 mesi - ha aggiunto -, adesso c'è una faticosa ma interessante proposta, mi auguro costruttiva.

Latest News