E-cig, 5 vittime in Usa ma non ci sono dati su effetti

Immagine simbolo

Immagine simbolo

Le sigarette elettroniche possono provocare gravi danni alla salute esponendo i polmoni a una serie di sostanze chimiche e possono anche influenzare il cervello, secondo l'Istituto nazionale sull'abuso di farmaci. Le autorità americane esortano a non utilizzare i dispositivi.

Le autorità sanitarie federali degli Stati Uniti stanno esortando le persone a smettere di usare prodotti elettronici per il fumo mentre indagano sulla morte di una terza persona a causa di una misteriosa malattia collegata allo svapo che, secondo i ricercatori, potrebbe aver colpito 450 persone negli Stati Uniti. "Il numero di segnalazioni è più che raddoppiato in pochi giorni, rispetto alle precedenti stime." - scrive - L'aumento dei ricoveri e le morti sospette stanno facendo aumentare dubbi e preoccupazioni sulla sicurezza delle sigarette elettroniche, che dovrebbero offrire un'alternativa meno dannosa per la salute rispetto alle sigarette tradizionali. Il terzo decesso per una grave lesione polmonare è avvenuto il 5 settembre.

E com'è che viene gestita al momento la ricerca sulle sigarette elettroniche e sui possibili effetti nocivi sulla salute? È diffusa infatti l'abitudine tra gli svapatori di creare da sé le miscele da inserire nel dispositivo elettronico, spesso a partire da materie prime alimentari e non solo; una modalità di consumo che prevede anche l'uso di sostanze a base di THC, cannabinoidi di cui non è possibile determinare l'origine, la purezza né tanto meno la concentrazione. I composti impiegati nelle ampolle variano a seconda dei produttori e non si può inoltre escludere che queste siano manomesse dai fumatori, per aggiungere altre sostanze o aromi non previsti da chi li ha prodotti.

Il figlio di Grillo indagato per violenza sessuale
Ciro Grillo sarebbe stato accusato di violenza sessuale di gruppo, per via della denuncia di una modella scandinava ventenne. I ragazzi si sarebbero difesi dicendo che il rapporto con la ragazza è stato consenziente .


Questo però non vuol dire che siano privi di rischi.

Sempre sul New England Journal of Medicine è stato pubblicato uno studio che si è occupato di 53 casi di malattie polmonari riconducibili alle sigarette elettroniche segnalati in Illinois e Wisconsin. Non c'è nessun controllo in quello che contengono, ma soprattutto, al loro interno c'è un dosaggio di nicotina ancora più alto, perché in quesll cartucce c'è l'equivalente di un pacchetto da venti sigarette. Il divieto ha effetto immediato fino ai prossimi sei mesi.

Latest News