Giornalista Rai contro Salvini: "Sei mesi e ti spari"

Caporedattore di Radio1 inveisce con violenza contro Salvini:

Governo, fiducia degli elettori, Conte supera Salvini. Il segretario della Lega paga l'effetto Papeete

Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a In Onda su La7. Inizia così il post al vetriolo del giornalista Rai. Potrebbe essere il primo banco di prova per la nuova ministra dell'Interno, l'ex prefetta di Milano Luciana Lamorgese, visto che senz'altro la nave chiederà un porto sicuro a Malta e soprattutto all'Italia. Sospetto che possa infastidirlo il fatto che io abbia contribuito a fondare il Comitato 3 Ottobre grazie al quale abbiamo fatto in modo che il 3 ottobre si celebri la Giornata della memoria e dell'accoglienza.

Alessandra Ghisleri, direttore di Euromedia Research, ha condotto un'analisi del sentiment degli elettori nei confronti della crisi: "A prevalere sono stati confusione e rabbia, unite allo sconcerto per non aver capito". Ora perderai almeno il 20, 25 per cento dei consensi che ti accreditano i sondaggi, lo sai? Perché se non cambiasse nulla e tutto procedesse come negli ultimi anni, alle prossime elezioni politiche la Lega, con Salvini o senza, farebbe l'en plein e ti saluto caterina.

Dichiarazioni a cui si aggiunge una conclusione che include nel discorso sulle nefaste sorti di Salvini, anche la figlia: "Mi dispiace per tua figlia - nello stesso post - Ma avrà tempo per riprendersi, basta farla seguire da persone qualificate".

"Le offese a Matteo Salvini pubblicate lo scorso 4 settembre dal caporedattore di Rai Radio1 Fabio Sanfilippo sul proprio profilo Facebook sono molto gravi". E sempre Salvini, su Twitter: "Questi sono i colti, democratici, intelligenti: prendersela con una bimba di 6 anni..."

Però, il leader leghista non ha ancora rinunciato alla sua vecchia idea della corsa solitaria. E' quanto ha fatto sapere con una nota l'esecutivo dell'Usigrai sul caso del giornalista Rai, Fabio Sanfilippo, che ha invitato Salvini al suicidio.

Emre Can, ‘mea culpa’ sui social: "Non dirò nient’altro, rispetto la Juventus"
Una scelta che ha mandato su tutte le furie Emre Can e che, indubitabilmente, non sarà stata gradita neppure a Mario Mandzukic . Quella che si presenta a febbraio, quando le partite diventano a eliminazione diretta e il gioco si fa duro.


Dunque, mentre Giuseppe Conte va a Montecitorio per chiedere una fiducia basata anche su una nuova strategia per le migrazioni - uno dei punti del programma parla di "rivisitazione" - l'ennesima emergenza promette di metterlo alla prova nel giro di poche ore. La Lega da parte sua ha annunciato iniziative in commissione di Vigilanza. Ci faremo carico di rispettare a pieno il ruolo del Parlamento, anche con le forze di opposizioni. Se poi a scrivere certe nefandezze è un giornalista del servizio pubblico radio-televisivo nei confronti di un ministro e parlamentare della Repubblica e, cosa ancor più riprovevole, della sua famiglia, la questione assume contorni più inquietanti.

Sono contento che la RAI abbia attivato un provvedimento disciplinare. Per Renzi, "la politica non può divenire barbarie".

"Nell'ultimo mese - scrive su Facebook il senatore del Pd - ho combattuto una durissima battaglia per mandare Matteo Salvini a casa". Lo ha fatto anche con una lettera aperta. E credo di aver vinto questa battaglia insieme a tante e tanti.

Già l'amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini, aveva dichiarato "La Rai non tollera e non tollererà comportamenti e affermazioni che niente hanno a che fare con i principi di equilibrio, rispetto e civiltà". Pagina che è un po' come casa mia, e io a casa mia faccio e dico quello che mi pare.

Latest News