Il figlio di Grillo indagato per violenza sessuale

Il figlio di Beppe Grillo indagato per stupro: violenza su una ragazza con tre amici

Porto Cervo, presunta violenza sessuale: tra gli indagati il figlio di Beppe Grillo

Ciro Grillo sarebbe stato accusato di violenza sessuale di gruppo, per via della denuncia di una modella scandinava ventenne. Nella giornata di ieri, il pubblico ministero Laura Bassani ha interrogato per ore i quattro ragazzi che avrebbero negato quanto affermato dalla modella.

Nei giorni scorsi i carabinieri di Milano hanno perquisito i ragazzi in cerca di prove o indizi in grado di confermare la denuncia della modella scandinava. Dopo un'intera mattinata dedicata allo studio degli atti e degli elementi raccolti sinora, il procuratore Capasso si è limitato a dire: "Faremo presto, a garanzia degli indagati e della parte offesa, data la delicatezza del caso sulla vicenda abbiamo mantenuto sin qui e continueremo a mantenere il massimo riserbo". I ragazzi si sarebbero difesi dicendo che il rapporto con la ragazza è stato consenziente.

Su una cosa sono d'accordo tutti: l'arrivo a casa di Grillo, intorno alle sei di mattina. Il 19enne, come riportato dalla redazione del quotidiano La Stampa, risulterebbe indagato per una presunta violenza sessuale di gruppo insieme ad altri tre amici dalla Procura della Repubblica di Tempio Pausania, comune in provincia di Sassari. Nel primo avrebbe dormito Parvin Tadjk (moglie di Beppe Grillo).

F1 Gp Italia Monza, Hamilton: "Che delusione, tutti hanno rallentato"
Alla fine, Hamilton non ha più gomma e non riesce più a mantenere il passo di Leclerc . La marea rossa invade la pista lombarda, dopo il successo di Charles Leclerc a Monza .


I fatti si sarebbero svolti in Sardegna, in Costa Smeralda. Insieme a lui sono indagati altri tre ragazzi. Una serata in un locale da ballo, forse qualche bicchiere di troppo, e la conclusione nella villa di Beppe Grillo a Porto Cervo, dove si sarebbe consumata la violenza. Ma i ragazzi continuano a smentire questa ricostruzione.

Mentre montava, ad arte, l'assurda e disgustosa polemica sul post del giornalista Fabio Sanfilippo, anche Matteo Renzi appariva sui social con due tweet (in basso): uno riferito alla vicenda che vede coinvolto il figlio di Beppe Grillo e l'altro sull'errore, riconosciuto dallo stesso Sanfilippo, di avere tirato in ballo inopportunamente la figlia dell'ex ministro dell'Interno.

Latest News