Nave Alan Kurdi, un naufrago ha tentato il suicidio

Immagine di copertina

"Subito un porto per la nave Ong Alan Kurdi": il pressing di Orfini del Pd

Tentativo di suicidio denunciato su Twitter da Sea Eye e anche da Cecilia Strada, ex presidente di Emergency: "Uno dei naufraghi ha già cercato di togliersi la vita a bordo della Alan Kurdi, ancora bloccata in acque internazionali".

Tra le persone che hanno potuto sbarcare c'è un migrante che ha tentato di suicidarsi mentre era a bordo. Questa, informa la ong tedesca Sea Eye, la risposta del Centro di coordinamento per il soccorso marittimo italiano alla richiesta di aiuto inviata dalla nave che si trova da nove giorni davanti a Malta con 5 migranti a bordo. Cosa che permettera' di gestire il fenomeno come vuole Lamorgese, che, intercettata in Transatlantico, ha risposto cosi' ai cronisti che le chiedevano delle navi ong: "il ministro dell'Interno e' sempre operativo, 24 ore su 24". E c'è chi fa notare che l'arrivo al Viminale dell'ex prefetta Luciana Lamorgese non si è tradotto al momento con nessun cambio di passo rispetto alla gestione precedente.

Cinque dei tredici migranti salvati dalla Alan Kurdi sono stati evacuati per motivi medici. E Conte in Parlamento, tra le proteste della Lega ("i porti li chiudiamo noi, tutti insieme, perché in Italia non si entra senza permesso", l'avvertimento di Salvini), ha spiegato che il fenomeno migratorio "va gestito con rigore e con responsabilità" sulla base di "un approccio non più emergenziale, ma strutturale, che affronti la questione nel suo complesso, anche attraverso la definizione di un'organica normativa che persegua la lotta al traffico illegale di persone e l'immigrazione clandestina, ma che, nello stesso tempo, si dimostri capace di affrontare ben più efficacemente i temi dell'integrazione per coloro che hanno diritto a rimanere e dei rimpatri per coloro che non hanno titolo per rimanere". Gli altri otto, a scaglioni, sono stati portati a terra a Malta con evacuazioni mediche dopo aver minacciato il suicidio o per le loro condizioni psicofisiche. Gli altri ospiti e il nostro equipaggio lo hanno fermato.

Barcellona, Bartomeu conferma: "Messi può lasciare prima del 2020/21"
L'operazione era pertanto dare un giocatore in prestito con obbligo di riscatto per la stagione successiva. Ma anche i vari Puyol, Xavi e Iniesta avevano una clausola simile nel proprio contratto.


"La Alan Kurdi è ancora in mezzo al mare, con 13 naufraghi a bordo".

Sul caso interviene anche il deputato del Pd Matteo Orfini.

Latest News